Home News Volvo e Geely: naufragato ufficialmente il progetto di fusione

Volvo e Geely: naufragato ufficialmente il progetto di fusione

L'annuncio prima del Covid di una fusione tra Volvo e Geely è solo un ricordo: le due aziende non diventeranno un tutt'uno

0
38

Non molto tempo fa Volvo e Geely avevano annunciato di aver trovato un accordo per conseguire una fusione. Il tutto aveva lo scopo di privilegiare le collaborazioni industriali e rafforzare la cooperazione in quanto entrambe le aziende automobilistiche sono controllate dalla holding Zhejiang Geely di Li Shufu.

Ebbene ieri è arrivata la notizia che il tutto ci concluderà con un sonoro “nulla di fatto“. La fusione tra le due aziende è quindi saltata definitivamente e a spiegare il perché ci ha pensato proprio Shufu insieme all’AD di Volvo Håkan Samuelsson. 

 

Volvo e Geely non si accordano: ecco alcune precisazioni da parte dei vertici delle aziende

I top manager delle due aziende hanno esposto le motivazioni principali del mancato sodalizio. Queste le parole di Håkan Samuelsson, presidente e AD di Volvo:

Dopo aver valutato diverse opzioni per creare valore, abbiamo concluso congiuntamente che un modello di collaborazione tra due società indipendenti sia il modo migliore per garantire una crescita continua e allo stesso tempo realizzare sinergie tecnologiche in molte aree. Accogliamo con favore l’opportunità di un’ulteriore e più profonda collaborazione con Geely Auto“.

Li Shufu di Geely ha poi puntualizzato: “In qualità di azionisti e gestori di un portafoglio di società interamente possedute e quotate, la Geely Holding vede dei vantaggi significativi da partnership e alleanze più profonde pur mantenendo l’indipendenza”. Siamo incoraggiati dalle potenziali sinergie e opportunità di crescita favorite da questa collaborazione, che creerà due società ancora più forti e competitive a livello globale nel mondo in rapida evoluzione della tecnologia automobilistica e dei nuovi servizi per la mobilità“.