Volkswagen: priorità alla digitalizzazione, alla guida autonoma e all’elettrica Trinity

Durante un'intervista con i principali organi di stampa, Ralf Brandstätter di Volkswagen ha esposto le priorità dell'azienda in merito al futuro prossimo

0
41

Durante l’ultima intervista concessa alla stampa, Volkswagen attraverso il suo manager Ralf Brandstätter ha esposto i principali obiettivi. Uno di questi prevede l’investimento nel mondo della mobilità elettrica, il tutto con una cifra pari a 16 miliardi di euro da immettere fino al prossimo 2025.

Il primo step della trasformazione che sta attraversando il noto gruppo automobilistico passa attraverso Trinity. Questa è un’architettura integrata che si basa sul nuovo ad alte prestazioni di tipo full-electric. Inoltre a migliorare il tutto ci pensa un software di gestione che va a migliorare il livello della guida assistita portandola al livello 2 evoluto per poi arrivare al prossimo livello 4 in futuro.

Ci sarà inoltre un miglioramento dell’esperienza digitale con più aggiornamenti che connetteranno le auto con gli smartphone.

Abbiamo spinto fortemente sulla transizione verso l’elettrico e continueremo a farlo nei prossimi anni, con ID.5, ID.6 e ID Buzz, per arricchire la nuova famiglia di veicoli a emissioni zero sulla piattaforma Meb e raggiungere l’obiettivo della ‘carbon neutrality’ in Europa entro il 2030. Il driver più potente della trasformazione, però, è già un altro e si chiama digitalizzazione: le automobili saranno sempre più dei prodotti ‘software driven’ ed è su questo che intendiamo incentrare le scelte strategiche del brand con il piano Accelerate

 

Volkswagen: lo sviluppo di una nuova piattaforma che conduca al traguardo delle zero emissioni

Riuscendo ad anticipare nettamente la concorrenza, è stata in grado di sviluppare una nuova piattaforma dedicata. Grazie alla Meb, l’azienda tedesca ha dunque accelerato la sua transizione verso le zero emissioni.

Chi pensa che con la trasformazione elettrica siamo arrivati già nel futuro sbaglia. Il vero ‘game changer’ è la digitalizzazione. La vera disruption deve ancora arrivare. Alla fine l’elettrificazione, la crescente importanza del software, l’intelligenza artificiale, la guida automoma sono le quattro forze principali che guideranno lo sviluppo dei veicoli nei prossimi anni. La loro gestione e l’impatto che avranno sul modello di business è la nostra sfida più importante nei prossimi anni. Per vincerla, cambieremo la Volkswagen come mai prima“. Così prosegue Ralf Brandstätter.