Volkswagen e-up!: scende il prezzo mentre sale l’autonomia

Volkswagen e-up! cala notevolmente di prezzo senza sacrificare autonomia e funzionalità. La resa per chilometro è più alta che mai.

0
51

Volkswagen e-up! cala notevolmente di prezzo senza sacrificare autonomia e funzionalità. La resa per chilometro è più alta che mai dopo le ultime modifiche. La piccola elettrica del costruttore tedesco incrementa autonomia e dotazione condividendo il pianale con Seat Mii e Skoda Citigo-e. Ora supporta la ricarica rapida ed è in lizza quale scelta preferenziale nella fascia entry-level del mercato auto. Scopriamola in anteprima.

 

Volkswagen e-up!: ritocco al prezzo ed alla dotazione, tutto positivo

Il motore da 61 kW sviluppa una potenza di 83 CV. Buono spunto con  velocità massima di 130 chilometri orari ed accelerazione da 0 a 100 in 11,9 secondi. Non sono numeri da hyper car ma si tratta di una vettura comunque comoda, confortevole e perfetta per la città. Due le modalità di guida denominate Eco ed Eco+ che aumentano l’autonomia a discapito delle prestazioni.

Un piccolo altoparlante capace di generare un suono simile a quello di un’auto classica è installato a tutela dei passanti quando si viaggia a velocità comprese tra 5 e 22 Km/h. Rispetto al modello del 2013 fa contezza di una batteria agli ioni di litio da 32,3 kWh, capace di spingere l’autonomia fino a 260 chilometri.

Lato tecnico e tecnologico non mancano di serie la frenata automatica d’emergenza, il sistema di mantenimento in corsia, il cruise control, il climatizzatore automatico e i sensori di parcheggio. Abitacolo spazioso con un bagagliaio da 251 litri che diventano 959 litri con i seggiolini abbassati.

Riguardo al prezzo niente da ridire per i 23.350 euro (il modello 2013 partiva da 27.000): Sfruttando gli incentivi statali e regionali potremmo portarci a casa un’auto nuova di zecca ad un prezzo davvero vantaggioso.