Verstappen: c’è preoccupazione dopo le prime prove, olandese non è soddisfatto

La gara che si terrà in Turchia ha visto durante le prime due sessioni di prove libere un Max Verstappen non soddisfatto della sua auto

0
18

Nella testa di Max Verstappen attualmente c’è solo un pensiero, una vera e propria ossessione: recuperare la testa del mondiale a spese di Lewis Hamilton. Il primato, perso ormai qualche settimana fa, è alla portata, ma di fronte c’è un pilota molto preparato, il migliore. Verstappen si è mostrato abbastanza preoccupato viste le difficoltà ottenute durante le prime due sessioni di prove libere del Gran Premio di Turchia. 

“Abbiamo cambiato alcune cose durante le prove, rispetto al mattino, ma già in quel caso non andava alla grande, dobbiamo valutare e capire cosa fare. Questo circuito è diverso, non abbiamo tanti dati con queste vetture. Avremo una serata un po’ pesante per cercare di migliorare la situazione. Oggi non è stata la giornata migliore. La pista in condizioni normali è bella, ma speriamo di andare meglio noi nei prossimi giorni”.

Nonostante ci siano più motivazioni per pensare che il weekend andrà bene, una di queste il cambio di power unit per Lewis Hamilton e che costringerà il pilota inglese all’ultima fila, Verstappen si sta concentrando sulle motivazioni per le quali l’auto non spinge come prima.

“Dobbiamo migliorare, altrimenti la situazione non sembra essere ideale. Vedremo cosa potremo fare stasera. La penalità di Lewis sono affari suoi. Noi dobbiamo pensare a noi stessi. Oggi non è andata troppo bene. Ci dobbiamo lavorare sopra”.