UNRAE: 186 mila le auto rottamate in Italia in quasi 4 mesi, merito degli incentivi

Ieri, durante una giornata molto importante, UNRAE ha fatto sapere che i veicoli rotta amati in meno di quattro mesi sono stati 186 mila

0
21

La giornata mondiale dell’ambiente 2021 è stata celebrata alla grande in Italia con oltre 186.000 autovetture rottamate. Il tutto è avvenuto in meno di 4 mesi, risultato che è stato possibile grazie all’introduzione dei celebri incentivi che comportavano il nuovo acquisto di una macchina rottamando la vecchia.

A permettere tutto ciò ci ha pensato il totale degli incentivi dedicati alla fascia di emissioni 61-135 g/Km. In questo modo è stato possibile risparmiare 115.000 tonnellate di CO2 ogni anno. A riportare tutti i dati ufficiali ci pensa UNRAE, che sottolinea anche il raggiungimento dell’obiettivo per l’Italia imposto dall’Unione Europea. Si tratta quindi di una grande spinta verso la sostenibilità ambientale, argomento che ormai tiene banco ogni giorno.

A riferire in merito è stato Andrea Cardinali, Direttore Generale dell’UNRAE:

Il modo migliore per celebrare la Giornata Mondiale dell’Ambiente è favorire il ricambio del parco auto circolante, che in Italia è fra i più vetusti e inquinanti d’Europa. L’assenza di misure per l’automotive nel PNRR non è l’augurio più sincero a favore dell’ambiente. Visto che gli spostamenti di merci e persone avvengono per il 90% su gomma, la scelta più sostenibile da parte di Governo e Parlamento non può che essere quella di rendere strutturali gli incentivi all’acquisto di nuove vetture fino a 60 g/Km di CO2. Inoltre, almeno per l’anno in corso, occorre supportare anche la fascia 61-135 g/Km, che ha fornito un contributo pari a ¾ della riduzione di CO2 ottenuta sinora sulle nuove immatricolazioni. Auspichiamo, quindi, che nell’iter di conversione in Legge del c.d. DL Sostegni-bis compaiano misure efficaci in questa direzione.”