Trasporto ecosostenibile: in arrivo la joint venture del biometano

Il segmento del trasporto merci viene rivoluzionato dalla nascita di un nuovo progetto concepito da una joint venture d'eccellenza italiana.

0
77

Il segmento del trasporto merci viene rivoluzionato dalla nascita di un nuovo progetto concepito da una joint venture d’eccellenza italiana. Si parla di movimentazione su base eco sostenibile grazie all’impiego di nuovi mezzi che fanno uso del biometano come sistema di alimentazione a combustibile green.

In una nuova nota congiunta rilasciata da Lidl, Iveco, Lc3 ed Edison è possibile leggere:

“Siamo molto orgogliosi di essere la prima azienda retail italiana a impiegare i nuovissimi mezzi alimentati a biometano, un combustibile che promuove un modello economico fondato su sostenibilità e circolarità delle risorse. Come obiettivo di lungo periodo, vogliamo gradualmente passare da un trasporto principalmente basato su combustibili fossili, a combustibili alternativi ad emissioni ridotte di CO2, come il biometano e il gas naturale liquido (LNG), che già impieghiamo con una nutrita flotta di mezzi”.

 

Trasporto a biometano nelle grandi aziende: ecco il progetto ed i protagonisti

Pietro Rocchi, Amministratore Delegato Vendite e Logistica Lidl Italia, ha parlato ai microfoni commentando come sopra nel corso della presentazione del progetto avvenuta presso il centro logistico di Somaglia (LO). Oggetto dell’EXPO i 5 nuovi mezzi  di trasporto  della flotta Lidl realizzati grazie alla collaborazione con IVECO, LC3 Trasporti ed Edison.

I nuovi camion IVECO Stralis NP 460CV CNG saranno alimentati a biometano, combustibile rinnovabile e sostenibile ed avranno quale polo di scambio il centro logistico di Somaglia e le zone vicine. Questa sarà una delle dieci piattaforme LIDL dislocate su tutto il territorio nazionale italiano.