Trasporti Roma: dal 3 Giugno via libera a taxi e bus notturni

A partire dal 3 Giugno 2020 cambia l'assetto dei trasporti nella capitale romana con la progressiva reintroduzione delle tratte e dei mezzi pre-Covid.

0
65

A partire dal 3 Giugno 2020 cambia l’assetto dei trasporti nella capitale romana con la progressiva reintroduzione delle tratte e dei mezzi pre-Covid. Il ritorno alla normalità si avvicina dopo il decadimento della curva dei contagi. Scopriamo insieme le ultime novità.

 

Trasporti Roma: tornano bus e taxi

Ci si introduce ad una nuova fase per un tanto auspicato ritorno alla normalità dopo il Coronavirus. I bus a Roma torneranno operativi con servizio h24 anziché con blocco alle ore 23.30 come inizialmente previsto. torneranno quindi i notturni ormai fermi da Marzo ed aumenteranno le navette sostitutive della metro, uno dei comparti più colpiti dal lockdown a causa della necessità di evitare assembramenti nelle ore di punta. Gli accessi saranno contingentati snodando le code per centinaia di metri.

Nel corso del blocco sanitario le corse di bus e metro sono state arrestate alle ore 21:00 con estensione alle ore 23.20 dopo il Decreto del 4 Maggio che ha concesso orari più flessibili e dilatati sia per mezzi di superficie che per tratte metro-ferroviarie. Con l’ulteriore diminuzione dei casi di contagio i tempi si allungano e si torna al vecchio orario ferme restando le normative sul distanziamento sociale ancora in atto.

Ci si aspetta un potenziamento delle linee metropolitane A e B con riattivazione dei servizi notturni per i bus operativi tutto il giorno. La capienza di bordo, ad ogni modo, viene dimezzata con lo scopo di evitare il contatto ravvicinato dei passeggeri.

Per i taxi, invece, si stabilisce l’inderogabile esigenza di utilizzare mascherina per salire a bordo. Tassisti e clienti saranno forniti di mascherine FFP2 mentre ai conducenti colpiti dalla crisi saranno corrisposti 800 euro una tantum in forma di bonus. Entro settembre si conta di stabilire un bilancio che convergerà sull’analisi delle abitudini di mobilità.