Toyota richiama quasi 3.5 milioni di auto per un problema agli airbag

Toyota richiama quasi 3.5 milioni di auto per un problema agli airbag che compromette la sicurezza di tutti i passeggeri a bordo degli abitacoli.

0
72

Toyota richiama quasi 3.5 milioni di auto per un problema agli airbag che compromette la sicurezza di tutti i passeggeri a bordo degli abitacoli. Un errore che va risolto immediatamente e che grava pesantemente sulla fiducia dei clienti verso il brand e sull’immagine di una compagnia finora ineccepibile.

 

Toyota nei guai: seri problemi di sicurezza per queste auto

Esattamente 2.9 dei 3.5 milioni di auto sono state distribuite sul mercato americano, negli Usa. Il motivo di questo maxi richiamo sono dei problemi all’intero sistema elettronico degli airbag. Ne parla il famoso sito Reuters che ha riportato la notizia, citando appunto Toyota per questo grande problema. Il richiamo non riguarda tutte le vetture di produzione ma solo alcuni modelli, si tratta in particolare di tutte le Corolla 2011-2019, le Matrix 2011-2013, le Toyota Avalon 2012-2018 e le Avalon Hybrid 2013-2018.

Secondo una prima ricostruzione il problema potrebbe causare il blocco del meccanismo di scatto per l’apertura degli aribag. Infatti potrebbero non gonfiarsi o farlo soltanto in parte in quanto Il computer potrebbe non essere adeguatamente protetto dalle interferenze elettriche.

Sarebbe questo il motivo del richiamo di massa sopraggiunto da parte della compagnia nipponica. Mano a mano verranno ritirati tutti i modelli indicati. I tecnici ispezioneranno le unità alla ricerca di errori proponendo una soluzione adeguata. I proprietari saranno contattati entro la metà di marzo e dovranno poi recarsi appunto nelle concessionarie per il controllo necessario.

Problemi simili non sono nuovi in questo ambiente. Lo scorso anno, proprio in questo periodo, FCA dovette ritirare oltre un milione e mezzo di auto proprio per gli airbag anteriori inefficaci per garantire la sicurezza.