Test Euro NCAP aggiornati: ecco le auto più sicure

La batteria di test Euro NCAP è stata aggiornata includendo anche la nuova classifica delle auto più sicure. Sono mezzi a cinque stelle.

0
76

La batteria di test Euro NCAP è stata aggiornata includendo anche la nuova classifica delle auto più sicure. Sono mezzi a cinque stelle. La versione 2019 ha messo alla prova quattro modelli di nuove vetture. Partner ufficiale del progetto è stato l’Automobile Club Italia che si è occupato della valutazione degli standard di sicurezza.

 

Test NCAP: ecco il nuovo modello testato su quattro auto di nuova generazione

Partiamo dal suv plug-in ibrido Ford Explorer che è riuscito a conseguire l’ambito titolo onorifico con la massima valutazione nelle prove di urto laterale contro la barriera e nella protezione dei bambini a bordo. Grande elogio anche per il dispositivo che disattiva automaticamente gli airbag in caso di presenza di sistemi di ritenuta per i bambini. Aspetti meno apprezzati sono stati la protezione del femore e del torace del conducente e degli altri passeggeri e l’efficacia del sistema di frenata di emergenza nelle prova con i ciclisti. Tutto sommato, ad ogni modo, il test è stato ampiamente superato.

Si è poi passati alla Mercedes GLB Diesel e Benzina con risultati ottimi sia nel funzionamento del sistema di frenata automatica di emergenza che nello scontro laterale contro la barriera. Le uniche criticità emerse sono state quelle per il fattore di protezione del collo del conducente e del torace, negli scontri frontale piano e laterale contro un palo. Anche la protezione del bacino del pedone in caso di impatto contro il paraurti dell’auto non ha dato buoni risultati.

La Mazda CX-30 è la vincitrice assoluta dell’Euro NCAP con una valutazione di cinque stelle per quanto riguarda tutti gli altri aspetti relativi alla protezione dei pedoni e dei ciclisti nonché dei sistemi ADAS installati a bordo che rispondono efficacemente con punteggi massimi nei confronti per il sistema di frenata automatica di emergenza e nelle prove di urto laterale contro barriera e palo, di scontro frontale pieno. Solo qualche incertezza per il sistema di mantenimento della corsia e nella protezione del collo dei bambini di 10 anni.

Si è chiuso il cerchio con la Opel Corsa che non ha raggiunto le 5 stelle ma ha portato a quattro il resoconto a causa delle criticità nei sistemi di protezione al collo dei passeggeri e per l’assenza del terzo poggiatesta, massimo punteggio invece nella protezione dei bimbi a bordo, nella prova di urto laterale e nel sistema di frenata automatica, critici invece i test con pedoni e ciclisti.