Tesla potrebbe sfidare ENEL, ENI, Sorgenia ed Edison: probabile provider di energia?

Tesla potrebbe non essere più soltanto un costruttore di auto leader nel segmento di mercato e-vehicle. Nuove info parlano di un ingresso nel mercato energetico.

0
50

Tesla potrebbe non essere più soltanto un costruttore di auto leader nel segmento di mercato e-vehicle. Nuove info parlano di un ingresso nel mercato energetico. Il settore domestico, infatti, pare possa rappresentare un punto di ingresso fondamentale per l’uso dei suoi esclusivi pannelli fotovoltaici. Dopo il famoso PowerWall l’azienda pare possa diventare un provider energetico in Europa. Ecco cosa è stato detto.

 

Tesla come Enel: ecco la nuova idea del colosso americano

Supponiamo che la tua auto venga caricata ogni mattina per soddisfare le tue esigenze quotidiane. A quali condizioni permetteresti a Tesla di controllare il tempo di ricarica della tua auto in modo che venga caricata per le tue necessità quotidiane e per offrirti una tariffa elettrica più conveniente? Le opzioni includono:
“Se c’è un chiaro vantaggio finanziario per me”
“Se ci sono altri vantaggi come la ricarica gratuita o più economica a casa o sulle stazioni di ricarica pubbliche”
“Se aiuta ad aumentare la quota di energie rinnovabili nel mix energetico”

Lo schema sopra indicato non lascia spaio a dubbi. Tesla potrebbe decantare le sue tecnologie al cospetto del cittadino in ambito domestico. Potrebbe tentare quindi un nuovo approccio basato sul controllo per la produzione di energia rinnovabile, indirizzandola fino alle nostre abitazioni.

Si potrebbe contare sull’azione combinata di più elementi in un unico pacchetto. Tra questi un sistema fotovoltaico, l’accumulo PowerWall, e il Tesla Wall Charger. Vedremo come evolverà la questione nei prossimi mesi. Seguiteci per eventuali altri aggiornamenti.