Tesla Model Y: problemi nella catena di assemblaggio e nuovi dubbi per il futuro

Emergono criticità per quanto riguarda il processo di produzione per la Tesla Model Y. Nemmeno le vendita vanno come sperato. Ecco cosa succede.

0
49

Il CEO di Tesla, nelle vesti del famoso Elon Musk, ha sempre rimarcato il ruolo centrale della sua Model Y. Ha puntato il tutto per tutto su questo straordinario veicolo ma il nuovo SUV elettrico sembra che non sia alle altezze delle aspettative iniziali. Alcuni problemi di assemblaggio sembra si stiano sommando ad una scarsa domanda.

Le ultime criticità emerse a fronte di una comunicazione interna ai dipendenti della fabbrica di Fremont in cui si sono segnalati tutta una serie di problemi in produzione. Richiedono una correzione mentre in una lettera diffusa da Musk si invitano i dipendenti a spingere di più incrementando al meglio la produzione del modello. Si è potuto leggere infatti:

“E’ estremamente importante per noi riprendere la produzione della Model Y riducendo al minimo la necessità di rettifiche. Voglio che tu sappia che questo farà davvero la differenza per Tesla in questo momento”.

 

Tesla Model Y: problemi e necessità di proseguire la produzione senza intoppi

Normale che un nuovo modello possa avere dei problemi. Può capitare a qualsiasi costruttore. Non è chiaro di cosa si possa trattare ma molti avevano sperato (dipendenti compresi) che i dilemmi avutisi con la Tesla Model 3 fossero servizi a delineare una nuova strategia no-bug già dalle prime fasi del processo di produzione. Non è stato così tanto che è stato necessario inviare una missiva in cui si riportano anche i poco confortanti dati di vendita, colati a picco in concomitanza della lunga permanenza in lockdown.

Gli ordini non vanno così bene come si era sperato e per Tesla è tempo di recuperare terreno nonostante il titolo in borsa abbia superato i queste ore i 1.000, dollari per azione.