Tesla Insurance: risparmia fino al 30% sull’assicurazione

Tesla Insurance è il nuovo programma assicurativo dell'omonima società di Elon Musk. Promette di ottenere un risparmio del 30%.

0
54

Tesla Insurance è il nuovo programma assicurativo dell’omonima società di Elon Musk. Promette di ottenere un risparmio netto del 30%. Inizialmente riservato in via del tutto esclusiva ai proprietari di Roadster, Model S, Model XModel 3 in California si adegua alle specifiche dei veicoli connessi e semi-autonomi della casa madre. Scopriamo di cosa si tratta dalle parole della stessa società.

 

Tesla Insurance: ecco il nuovo modello assicurativo della società, ora aperto a tutti

In futuro gli Stati USA e molto probabilmente anche l’Europa conteranno sul supporto alla copertura assicurativa low-cost completa di Tesla Motors. La modalità di attivazione  è semplificata da processi che richiedono, secondo la compagnia, meno di un minuto. Serve solo il numero di telaio della vettura associata all’account del legittimo proprietario. Si ottiene così un preventivo rapido unito ad un sistema di pagamento trasparente che avviene con versamento di quota mensile. Come è possibile che il premio sia così basso? Ce lo spiega la compagnia con una sua nota in cui si legge:

“Tesla comprende in modo unico i suoi veicoli, la tecnologia, i costi di sicurezza e di riparazione ed elimina le commissioni sostenute dalle compagnie assicurative tradizionali. Mediante politiche tariffarie che sfruttano i sistemi di sicurezza attiva di Tesla e le funzionalità avanzate di assistenza alla guida, di serie su tutti i nuovi veicoli Tesla, Tesla Insurance è in grado di offrire costi assicurativi ridotti per molti proprietari idonei”.

Il premio mensile cambia in relazione a diversi fattori, tra cui lo stile di guida ed eventuali altri contratti per veicoli che, in questo caso, portano lo sconto al tetto massimo del 30%. L’idea è quella di creare un profilo utente personalizzato sulla base dei dati vettura. Si fa presente che non verranno usati dati GPS o da telecamere di bordo. Al momento la piattaforma non copre i servizi di ride sharing ma è sicuramente nei piani dell’azienda dopo la finalizzazione del suo piano per la mobilità condivissa.