Tesla: in studio le speciali tariffe per i Supercharger

Tesla cambia atteggiamento per i costi della ricarica SuperCharger. Si parte dalla California con la valutazione di un nuovo tariffario speciale.

0
28
stazioni-ricarica-Tesla-Supercharger-Italia

Tesla cambia atteggiamento per i costi della ricarica SuperCharger. Si parte dalla California con la valutazione di un nuovo tariffario speciale. Si propongono sconti con lo scopo di disincentivare l’utilizzo massivo delle colonnine di ricarica nelle più concitate ore di punta. Si pone come obiettivo una netta riduzione delle richieste energetiche negli orari clou. Una manovra che arriva dopo i costi extra applicati ai tempi morti di stazionamento alle colonnine. Scopriamone i dettagli.

 

Tesla SuperCharger: ecco lo studio sulle tariffe ridotte nelle ore meno caotiche

Si rischia di ritrovarsi con tutte le colonnine di ricarica occupate proprio nel momento meno opportuno della giornata. La motivazione pratica si adduce a quella economica per una società che conta di riuscire a spalmare le ricariche in modo nettamente diverso. Il servizio potrebbe presto garantire una differenziazione tariffaria con un sostanziale sconto rispetto ai listini standard applicati in questo momento.

Nel corso del weekend compreso tra il 31 ottobre ed il 1 novembre, dalle ore 21 di sera alle ore 9 del mattino, Tesla ha offerto l’elettricità per 0,09 dollari a kWh prelevato per convincere le persone a rifornire le loro autovetture fuori dalle ore di punta. Esattamente un terzo rispetto ai costi standardizzati finora praticati dal rivenditore di energia.

In merito a questa stravagante, ma comunque efficiente, iniziativa non ci sono ulteriori dettagli per un test che forse potrebbe risultare utile al punto da essere previsti anche qui da noi. Con il tempo scopriremo se la misura appare efficace per tutta la rete SuperCharger di Tesla Motors.