Tesla: addio ricariche GRATIS in Europa, ora è un venditore di energia

Tesla ottiene il via per vendere energia in Europa. Ora, quindi, è in grado di fatturare per le ricariche SuperCharger nei punti di contatto italiani.

0
55
stazioni-ricarica-Tesla-Supercharger-Italia

Tesla ottiene il via per vendere energia in Europa. Ora, quindi, è in grado di fatturare per le ricariche SuperCharger nei punti di contatto italiani. Chi poteva ricaricare una Model 3 Gratis o qualsiasi altra auto presente in italia riceve un duro colpo. Non ci sono più le ricariche a costo zero. Ecco quali sono le (purtroppo) brutte novità.

 

Tesla venditore di energia in Italia: niente ricariche omaggio, addio

Coloro che hanno ritirato una nuova auto Tesla con la speranza di gironzolare gratis per le vie del centro ed in autostrada ricevono una amara delusione. Dal 21 settembre il famoso costruttore del Nuovo Continente si vede riconosciuto il diritto di vendere energia su suolo europeo. I SuperCharger non saranno più gratuiti per i clienti che intendono ricaricare.

Sono tutti invitati a registrare un metodo di pagamento, tramite il portale internet di Tesla, poiché le ricarica SC avvengono in automatico senza app o metodi di autenticazione paralleli ed esterni. In Italia la tariffa è nota e si presenta nella misura di 0,30 euro per ogni kWh prelevato dalla rete interna di distribuzione. Diventa importante spingere conoscenti e parenti all’acquisto tramite il codice referall personale che offre il diritto ad uno sconto di 1500 Km Gratis per la ricarica delle auto personali.

Contando batterie con capacità variabili tra 50 e 75 KW il calcolo per un pieno di elettroni partendo dal serbatoio scarico sarà quindi rispettivamente di 15€ e 22.50€ per una percorrenza massima in ciclo WLTP pari a circa 530 Km con costi praticamente dimezzati rispetto all’onere richiesto per un equivalente automobile a benzina.