Stellantis programma il rilancio di Lancia con auto agili e compatte

Lancia è al certo dei pensieri di Stellantis che vuole un suo rilancio: ecco qual è la strategia per il futuro prossimo nel dettaglio

0
83

L’obiettivo di Stellantis è avere tutte le case automobilistiche del gruppo ad un livello ottimale, proprio quello che si sta cercando di fare con Lancia. Ricordiamo infatti che lo storico marchio in questo momento detiene solo un prodotto che è la Ypsilon, per cui si sta cercando di avere un rinnovamento e di ritrovare un’identità che negli anni ha dato Storia al famosissimo brand automobilistico.

Luca Napolitano, CEO di Lancia, sottolinea la bellezza del marchio. “Una bellezza senza tempo. Basti pensare alla Flaminia e alla B24, resa poi immortale dal film Il sorpasso”. Parlando del passato si è arrivati alla B20, la quale viene definita da Napolitano “di una semplicità sofisticata e dotata di una forza intrinseca, una semplicità potente, rivoluzionaria, innovatrice. L’Aurelia B20 è lo stile Lancia allo stato puro. Riprende le linee ‘ponton’ tipiche dei primi anni 50, raffinandole e purificandole fino all’essenza“.

Grande valore viene dato anche agli interni del passato:

“La Lancia inventa il concetto di granturismo. L’Aurelia era un’auto molto versatile, capace di vincere in pista ma anche di scarrozzarti per una serata all’Opera. Dalle vittorie alla 1000 Miglia e alla 24 Ore di Le Mans al teatro alla Scala di Milano, dove la ritraeva una delle rare pubblicità dell’epoca”.

Seguono le parole di Plouè:

“Penso alla Fulvia coupé per esempio con la sua divisione cristallina tra la parte inferiore della carrozzeria e la greenhouse, la parte vetrata, molto spaziosa e luminosa“.

L’obiettivo quindi è quello di far rivivere questi auto in progetti futuri, proprio quello che ormai sembra essere programmato.