Spedizione non consegnata: cosa succede se arriva e non ci sono?

Cosa può succedere se arriva una spedizione ma non c'è nessuno a ritirare la merce? Scopriamo insieme quali sono le linee guida.

0
137

Cosa può succedere se arriva una spedizione ma non c’è nessuno a ritirare la merce? Scopriamo insieme quali sono le linee guida.

 

Spedizione arrivata ma nessun ritiro: cosa accade in questi casi

Può succedere che un corriere recapiti una consegna ma che a ritirare il pacco non ci sia nessuno. Internet ci ha abituati ad acquistare in modo facile e veloce ma non sempre  possibile farsi trovare in casa dal corriere.

Ogni sito Internet o società di spedizioni dispone di una sezione per tracciare il pacco. Indica una stima approssimativa e tutto dipende da una serie di fattori tra cui il sito da cui abbiamo ordinato, il corriere scelto e la zona di residenza. In ogni caso possiamo avere un’idea indicativa del percorso del pacco con follow quasi in tempo reale della merce. Sappiamo da dove parte e quando arriva grazie al numero di tracciabilità.

Se arriva ma a casa non c’è nessuno il corriere comunica un avviso di mancata consegna. Teniamo sempre conto che, tranne per Poste Italiane, i corrieri privati consegnano dalle ore 08:30 alle 18:30. Entro questo range temporale l’addetto cercherà di avere un secondo contatto il giorno successivo senza però indicare l’orario.

Per evitare che la consegna vada in giacenza è opportuno contattare personalmente il corriere per stabilire eventuali punti di incontro in linea con le esigenze proprie e dell’azienda. Normalmente il tempo di permanenza in magazzino per i pacchi non va oltre i 10 giorni prima che questi vengano restituiti al mittente.

Molti siti di e-commerce, durante il processo di acquisto , consentono di scegliere un punto di ritirio. Amazon, ad esempio, dispone di un suo servizio di stoccaggio privato collocato in posizioni strategiche. Giunti a questo punto analizziamo i tentativi di consegna per ogni spedizioniere:

  • Amazon: 3 tentativi automatici di consegna, poi giacenza per 72 ore;
  • Poste Italiane: 2 tentativi automatici di consegna, poi giacenza per 10 giorni. Nessuna giacenza invece è prevista per il servizio Poste miniparcel, per il servizio di consegna programmata, oppure per la consegna presso Locker e punti di ritiro;
  • GLS: 2 tentativi automatici di consegna, poi giacenza per 10 giorni;
  • Energo: 2 tentativi di consegna, poi l’ordine viene restituito per un rimborso completo;
  • Bartolini: 2 tentativi automatici di consegna, poi giacenza per 10 giorni;
  • SDA: 2 tentativi automatici di consegna, poi giacenza per 10 giorni;
  • DHL: 2 tentativi automatici di consegna, poi giacenza per 10 giorni;
  • Nexive: 2 tentativi automatici di consegna, poi giacenza per 10 giorni;
  • Hermes: 1 tentativo automatico di consegna, il secondo su richiesta contattando il corriere. Poi giacenza per 10 giorni;
  • Sailpost: 1 tentativo automatico, il secondo a richiesta contattando il corriere. Poi giacenza per 15 giorni;
  • TNT: 1 tentativo automatico, il secondo su richiesta contattando il corriere. Poi giacenza per 10 giorni;
  • UPS: in base alla zona di consegna possono esserci 3 tentativi automatici di consegna e giacenza di 5 giorni. Oppure 1 tentativo e successiva consegna presso un UPS access point (punto di ritiro). Per maggiori informazioni, controlla la tracciabilità sul sito UPS.

Per ritirare il pacco in giacenza dovrai recarti personalmente presso la sede indicata, munito dell’avviso che ti è stato lasciato nella cassetta delle lettere e un documento d’identità in corso di validità.

In caso di restituzione al mittente per “pacco non consegnato” il destinatario ha diritto al rimborso completo (con eventuali oneri di spedizione inclusa).