Smart mobility: in provincia di Avellino parte la sperimentazione tecnologica

A Lioni in provincia di Avellino, il borgo si trasforma in un vero e proprio laboratorio che sarà dedicato alla sperimentazione per le auto intelligenti e per la smart mobility

0
78

A Lioni, borgo in provincia di Avellino, si è partiti con la sperimentazione per le auto del futuro, quelle che si guideranno da sole. La smart mobility dunque arriva in un comune con circa 6000 abitanti che sarà un vero e proprio laboratorio. Il progetto è stato ufficializzato proprio durante questa giornata prendendo il nome di Progetto Borgo 4.0.

Il progetto, promosso da ANFIA, sarà costituito anche da 54 imprese del settore e tre centri di ricerca pubblici con la partecipazione straordinaria delle cinque università campane.

Abbiamo deciso di finanziare questa iniziativa perché guarda al futuro dal punto di vista industriale, dal punto di vista delle tecnologie per la sicurezza stradale e dal punto di vista della ricerca scientifica che riguarda l’uso dell’idrogeno per fini civili, un settore quest’ultimo dove vogliamo essere all’avanguardia nel mondo“, queste le parole del presidente della regione Campania Vincenzo de Luca.

Segue poi il presidente ANFIA, Paolo Scudieri:

A Lioni, con Borgo 4.0, è stato avviato un progetto che non solo è al passo con le tendenze di un settore in forte evoluzione, ma è in grado di riscrivere il futuro dell’auto e della mobilità perché ha un enorme potenziale di sviluppo ed implementazione. Per questo, oggi non celebriamo soltanto l’avvio del progetto, ma pensiamo ai passi successivi, perché ora, come fatto insieme qualche anno fa proprio con la Regione, c’è bisogno di iniziare a progettare il futuro“.

Lioni sarà dunque il punto di incontro di centinaia di ingegneri, ricercatori e di imprese internazionali che si occuperanno dello sviluppo della nuova mobilità del futuro.