Sicurezza in auto: obbligo per i dispositivi anti abbandono dei seggiolini

Il Consiglio di Stato ha votato a favore dell'obbligo di installare dispositivi anti abbandono in auto per i seggiolini. Dopo la lunga trafile burocratica si è giunti ad una conclusione accettabile per la sicurezza. Tutto sta per diventare Legge dopo la firma degli esponenti del Governo riunitisi in camera di Consiglio lo scorso 26 settembre 2019. Ecco tutte le novità.

0
56

Il Consiglio di Stato ha votato a favore dell’obbligo di installare dispositivi anti abbandono in auto per i seggiolini. Dopo la lunga trafile burocratica si è giunti ad una conclusione accettabile per la sicurezza. Tutto sta per diventare Legge dopo la firma degli esponenti del Governo riunitisi in camera di Consiglio lo scorso 26 settembre 2019. Ecco tutte le novità.

 

Obbligo per i dispositivi anti abbandono dei seggiolini: più spazio alla sicurezza in auto

Paola de Micheli aveva annunciato la conferma dell’obbligo per i dispositivi di sicurezza da installare a bordo auto per i seggiolini. In merito è stato detto:

Firmerò la legge non appena ottenuto il parere del Consiglio di Stato che si riunisce domani, 26 settembre. Stiamo individuando le modalità per incrementare le risorse e gli incentivi per l’acquisto del dispositivo, anche prolungando nel tempo le agevolazioni già inserite nell’ultima legge di Bilancio.

Il parere positivo è arrivato giorni dopo le consultazioni che hanno fornito il via libera alla nuova manovra di sicurezza facente capo al nuovo schema di decreto “per la definizione delle caratteristiche tecnico-costruttive e funzionali dei dispositivi di allarme c.d. antiabbandono introdotti dalla legge 1° ottobre 2018, n. 117″. Si segnalano alcune lacune per quel che riguarda “l’impatto economico della disciplina emananda sugli operatori economici e sui consumatori”.  Tra l’altro, potrebbero sorgere anche incongruenze ed incomprensioni da parte delle aziende che dovranno necessariamente recepire la nuova Legge. Lo stesso dicasi per i consumatori.

non è dato comprendere il motivo dell’apparente incongruenza per cui, mentre il comma 1 dell’art. 172 del Nuovo codice della strada impone l’obbligo di assicurare, con gli appositi sistemi di ritenuta, i bambini di statura inferiore a m. 1,50 (cioè, secondo comune esperienza, di età fino a 10 anni e anche oltre), il comma 1-bis dello stesso articolo, introdotto dalla legge n. 117/2018, introduce l’obbligo di utilizzare i dispositivi antiabbandono solo per i bambini di età inferiore a 4 anni; – andrebbe sicuramente rimossa l’incongruenza della disposizione legislativa.