SEAT: arriva il laboratorio per il test delle batterie EV

SEAT sta per inaugurare il nuovo laboratorio da adibire a stazione di testing per le batterie dei veicoli elettrici. I lavori sono iniziati.

0
16

SEAT sta per inaugurare il nuovo laboratorio da adibire a stazione di testing per le batterie dei veicoli elettrici. I lavori sono iniziati. La nota casa automobilistica spagnola investe in soldi e sforzi affinché si possa garantire la sicurezza dei supporti. Ecco quali son le ultime novità in programma.

 

SEAT ed il nuovo laboratorio per il test delle batterie auto elettriche

Nel futuro della società si prospettano i progetti e gli investimenti nel settore dell’automotive elettrico. Entro il prossimo anno, infatti, il costruttore conta di immettere sul mercato almeno 5 veicoli elettrici e di tipo ibrido plug-in. Oltre alla costruzione di dette autovetture ci si sta concentrando sul potenziamento dei controlli da attuare con il laboratorio specializzato nella verifica delle batterie.

Si chiama Test Center Energy e sarà realizzato per testare tutti i sistemi energetici delle auto elettriche e ibride a partire dalla stabilità di carica. Previste camere climatiche al fine di simulare una situazione di utilizzo reale. L’efficacia ed il comportamento delle batterie sarà quindi testato a fondo per le diverse condizioni di esposizione. Non mancheranno anche sezioni officina adibite a tester ed una divisione informatica per la realizzazione e la costruzione di nuove interfacce da utilizzare a scopo di test.

Per l’azienda si tratta di un ambito traguardo a fronte di un investimento pari a 7 milioni di euro. Werner Tietz – Vicepresidente Ricerca e Sviluppo dell’azienda – ha spiegato:

“siamo lieti di annunciare il lancio di questo progetto. Seat è da anni impegnata nell’elettrificazione dell’azienda e la costruzione di questo nuovo Test Center Energy, unico nel suo genere in Spagna, è un passo deciso in questa direzione. Questo nuovo laboratorio di batterie ci consentirà di sviluppare i sistemi energetici delle future auto ibride ed elettriche, contribuendo così alla creazione di un’elettromobilità sostenibile”.