Renault si lancia nel futuro con quattro nuove partnership

In casa Renault si pensa allo sviluppo software futuro: arrivano gli accordi con Atos, Dassault Systèmes, STMicroelectronics e Thales

0
181

Renault ripone grande importanza nello sviluppo del software, il quale avrà un ruolo di primo piano per la mobilità del futuro. Proprio per questo motivo l’azienda ha ritenuto opportuno investire di più in tale settore, diventando promotrice di un progetto che ha l’obiettivo di creare nuove soluzioni proprio nel settore della mobilità smart. Il nome del progetto è Software République ed include al suo interno altre aziende con cui Renault collaborerà: Atos, Dassault Systèmes, STMicroelectronics e Thales.  L’unione di queste aziende consentirà lo sviluppo e la commercializzazione dei sistemi e dei software per la mobilità del futuro.

Mettendo insieme le loro competenze complementari, i partner prevedono di sviluppare e commercializzare insieme sistemi e software per offrire una mobilità più ricca di opportunità e sostenibile a città, regioni, imprese e cittadini.”

Ampio spazio sarà riservato all’intelligenza artificiale e alla sicurezza. Chiaramente si punterà alla realizzazione di un eco sistema aperto, con l’obiettivo di far entrare tutte le aziende che avranno interesse a contribuire.

Il settore della mobilità è in evoluzione e offre nuove opportunità. Secondo il Boston Consulting Group, entro il 2035 il mercato globale della mobilità crescerà del 60%, raggiungendo il valore di 11.000 miliardi di euro. Il principale fattore trainante di questa crescita è l’emergere di cambiamenti tecnologici radicali – veicoli elettrici, nuovi componenti, nuovi servizi post-vendita e altri servizi a valore aggiunto – la cui quota del mercato globale della mobilità aumenterà dal 5% al 45%. I più importanti player industriali in altri continenti, con sostegni statali, si stanno già posizionando per sviluppare molte di queste nuove tecnologie attuando strategie di integrazione rafforzata. Oggi i membri fondatori della Software République esprimono l’urgenza, per la Francia e l’Europa, di creare tutti insieme un ecosistema sostenibile che miri ad assicurare la loro sovranità in questo campo.”

Le startup saranno finanziate da Software République attraverso un fondo. Ciò servirà a favorire l’innovazione e lo sviluppo delle nuove tecnologia. Ecco le dichiarazioni di Luca de Meo, CEO di Renault:

Nella nuova filiera del valore della mobilità, i sistemi di intelligence a bordo rappresentano il nuovo fattore trainante, il punto focale in cui ora sono concentrate tutte le attività di ricerca e gli investimenti. A fronte di questa sfida tecnologica, abbiamo scelto di operare all’insegna della cooperazione e dell’apertura. Non vi sarà alcun baricentro, il valore di ciascuno sarà amplificato dagli altri membri. Il know-how combinato in molteplici campi – sicurezza informatica, microelettronica, energia e gestione dati – ci consentirà di sviluppare soluzioni avanzate, uniche, finalizzate a una mobilità a basse emissioni, condivisa, responsabile e Made in Europe.”