Renault: dopo il Coronavirus lancia i concessionari virtuali

Con il dilagare della pandemia il costruttore francese Renault prende una decisione logistica importante: lancia i concessionari virtuali.

0
53

Con il dilagare della pandemia il costruttore francese Renault prende una decisione logistica importante: lancia i concessionari virtuali. Mai come in questo momento l’economica mondiale è stata messa in dura crisi. Con lo scopo di arrestare la fase di stasi del mercato dovuta ai concessionari chiudi il produttore ha deciso di adottare una nuova politica di vendita. Scopriamo insieme in cosa consiste.

 

Renault ed i nuovi concessionari virtuali

Non ci possiamo muovere da casa e non c’è modo di ammirare i nuovi ritrovati del moderno segmento automotive Renault. Mentre FCA ha puntato su Google Hangouts Meet con Mercedes impegnata nel suo Showroom Online la casa francese avvia le pratiche per una nuova soluzione di video chat online. Collega istantaneamente i visitatori dei siti web di Renault e di Dacia ai consulenti di vendita.

La piattaforma – basata sulla componente WebRTC – consente di connettere direttamente il consulente con l’utente tramite il browser e senza bisogno di installare o scaricare alcun software aggiuntivo. Una vera e propria comodità accessibile dal proprio PC o dal proprio smartphone.

Si potranno chiedere, quindi, consulenze ed assistenze per il pre-vendita e dunque per la gestione della configurazione e del preventivo ottenendo il migliore servizio possibile. Una rete di contatto che non sarà limitata al periodo del Coronavirus ma che continuerà a crescere e migliorarsi nel tempo fino a divenire il perno centrale della rete di vendita.

Il costruttore ha poi deciso di lanciare anche una nuova offerta che prevede la manutenzione ordinaria inclusa per tutte le vetture. Novità che sarà certamente accolta anche da altri costruttori internazionali e nazionali. Ciò causerà un profondo mutamento nella gestione del mercato dei veicoli con il ruolo dei concessionari in loco sensibilmente rimodulato.