Renault aumenta il ritmo per l’elettrificazione con Renault eWays

Il gruppo Renault diventa ancora una volta quello più chiacchierato grazie alla sua accelerata decisiva per quanto riguarda la strategia di elettrificazione

0
44

Renault aumenta il ritmo per quanto riguarda la strategia di elettrificazione con il suo nuovo evento Renault eWays. Questo, presieduto dal CEO Luca de Meo, a mostrato tantissime novità che riguarderanno i progetti di crescita futuri proprio all’interno del settore delle auto a batterie. Soprattutto per quanto riguarda poi la tecnologia delle celle, sono emersi dettagli molto importanti.

Quella che annunciamo oggi è una storica accelerazione della strategia elettrica del Gruppo Renault e del “made in Europe”. Realizzando con Renault ElectriCity un ecosistema elettrico compatto, in grado di offrire efficienza ed alta tecnologia nel nord della Francia, ma anche una MegaFactory dedicata ai motori elettrici in Normandia, creiamo le condizioni della competitività direttamente a casa nostra. Formeremo, investiremo e stringeremo partnership con attori rinomati, ma anche emergenti, ognuno all’avanguardia nel suo settore di competenza: ST Micro-electronics, Whylot, LG Chem, Envision AESC e Verkor. Saranno lanciati dieci nuovi modelli elettrici e saranno prodotti fino a un milione di veicoli elettrici entro il 2030, dalle auto urbane a prezzi competitivi fino ai modelli sportivi alto di gamma. Puntiamo su design iconici come la famosa R5: vogliamo rendere i veicoli elettrici popolari“.

Da tutto ciò deriveranno quindi anche tanti posti di lavoro con la Francia al centro del piano. Inoltre Renault sarà il primo costruttore di auto a preparare un motore elettrico che non vada ad utilizzare terre rare “EESM – Electrically Excited Synchronous Motor“. Sarà quindi realizzato in partnership con una start-up francese di nome Whylot, un e-motor con flusso assiale.

Il Gruppo incrementerà il controllo della sua catena di valore integrando l’inverter, il convertitore DC-DC e il caricatore di bordo (OBC) in un unico alloggiamento sviluppato in-house. Questo alloggiamento dal design compatto sarà compatibile con l’800V, con meno componenti per ridurre il costo, e sarà utilizzato su tutte le piattaforme e tutti i gruppi motopropulsori (BEV, HEV, PHEV) per un maggiore effetto di scala.