Renault: al via la produzione di batterie con Envision AESC e Verkor

Renault sottoscrive due importantissimi accordi per la collaborazione al fine di produrre batterie in terra francese, ecco tutti i dettagli in merito

0
111

È arrivato il nuovo accordo di Renault con Envision AESC e con la startup francese Verkor. Questi presupposti permetteranno alla casa francese di realizzare un vero e proprio impianto dedicato alla produzione di batterie destinate alle auto elettriche. Si tratterà di una fabbrica utile per il processo di elettrificazione, il quale accelererà dunque la produzione dei veicoli elettrici nei prossimi anni.

La gigafactory di Douai apre la strada alla produzione di batterie a basse emissioni di carbonio, in linea con gli obiettivi del Green Deal dell’Unione Europea e con lo sviluppo di soluzioni di riciclo a circuito chiuso degli scarti di produzione e delle batterie a fine vita. Conformemente agli impegni del Gruppo Renault, la gigafactory è una risorsa fondamentale per raggiungere l’obiettivo zero emissioni in Europa nel 2040 e nel mondo nel 2050, con i veicoli elettrici che, nel 2030, rappresenteranno il 90% delle vendite della Marca Renault“.

Queste le parole del CEO, Luca De Meo:

La nostra strategia a livello di batterie si basa sui dieci anni di esperienza e di investimenti effettuati dal Gruppo Renault nella catena del valore della mobilità elettrica. Queste nuove partnership con Envision AESC e Verkor consolideranno significativamente la nostra posizione per garantire la produzione, entro il 2030, di un milione di veicoli elettrici “made in Europe”. Si tratta di una fase importante per incrementare la nostra competitività, radicare il Gruppo nella dinamica industriale francese e raggiungere il nostro obiettivo di zero emissioni. Il Gruppo riafferma così la sua volontà di produrre in Francia veicoli elettrici popolari, accessibili e redditizi“.