RC auto: in arrivo una riforma che potrebbe metter da parte il Bonus-Malus

Sembrerebbe essere in atto una risorsa in merito all'assicurazione RC: i risvolti potrebbero interessare il Bonus-Malus, ecco i dettagli

0
92

L’assicurazione RC Auto potrebbe essere prevista a breve con una proposta di legge da parte del Movimento 5 Stelle. Si profila dunque una possibilità in merito ad una riforma che potrebbe prevedere una convenzione al risarcimento diretto, eliminando così comportamenti opportunistici tra le varie compagnie.

Riccardo Cesari, consigliere dell’Ivass ha espresso le sue dichiarazioni:

“La riforma del bonus-malus non è più rinviabile: si basa sull’unico indicatore del numero di sinistri, ma dobbiamo passare quanto prima ad un sistema multidimensionale che renda effettiva la misurazione del rischio, che oggi è del tutto priva di capacità informative”. 

La Presidente Bianca Maria Farina sostiene invece che: “Il sistema Bonus-Malus abbia importanti margini di miglioramento, in quanto non più efficace nel distinguere i clienti secondo l’effettiva rischiosità e non svolgendo quindi la propria funzione educativa e premiante dei comportamenti virtuosi”. 

 

RC Auto e riforme: la parola passa al Parlamento

La riforma delle assicurazioni proposta dal Movimento 5 Stelle potrebbe inoltre essere esaminata a breve.

la deputata Maria Soave Alemanno del Movimento 5 Stelle spiega: “La legge Bersani ha prodotto all’inizio una diminuzione dei premi, con le classi di merito quasi sparite, ma subito dopo le compagnie si sono riparametrate. In Commissione tutte le forze politiche hanno convenuto sulla necessità di lavorare sull’argomento”. 

La nuova proposta mira ad una stretta contro l’evasione dell’obbligo della RC Auto. Il tutto per contrastare i furbetti, visto che risultano essere circa 2,6 milioni di veicoli non assicurati in circolazione.