Poste italiane: nuovi centri logistici a Roma e Milano

Poste italiane annuncia l'apertura di due nuovi poli logistici a Roma e Milano con l'obiettivo di diversificare l'offerta e rafforzare la sua presenza nel mercato.

0
28

Poste italiane annuncia l’apertura di due nuovi poli logistici a Roma e Milano con l’obiettivo di diversificare l’offerta e rafforzare la sua presenza nel mercato. Lo scopo della nota compagnia italica è quello di triplicare le capacità di consegna nonostante la leadership e l’impegno profuso anche durante il caotico e limitante periodo della quarantena. Ecco le novità in programma.

 

Poste Italiane a Roma e Milano con due nuovi poli di smistamento

Il noto gruppo Poste Italiane apre dei inediti maxi hub nelle zone nevralgiche della penisola.  Il primo hub logistico verrà inaugurato a Roma entro l’anno, mentre entro il primo trimestre del 2021 sorgerà un nuovo hub anche a Milano. Quest’ultimo sarà molto più imponente del primo e garantirà il triplicarsi delle consegne.

L’Amministratore Delegato Matteo del Fante conferisce che:

“I ricavi sono stati penalizzati dal forte calo della corrispondenza, mitigato dal record di pacchi B2C consegnati, anche grazie al Joint Delivery Model pienamente completato e al nostro centro di smistamento automatizzato all’avanguardia di Bologna”.

Del Fante ha annunciato anche processi postali più rapidi per far fronte alle imminenti novità del mercato relative alla spedizione dei pacchi dagli uffici postali per i quali è atteso un aggiornamento all’insegno dell’agilità commerciale.

Da ricordare, inoltre, la nuova partnership sinergica con Zalando che in tal modo accresce il volume di affari facendo leva su un fornitore ai massimi livelli. I clienti dell’eshop che effettueranno un acquisto potranno ritirare e restituire i pacchi presso uno dei circa 12.000 uffici postali certificati per un organico Punto Poste che si dipana inoltre 7.300 tabaccherie, 200 negozi affiliati e 350 armadietti in tutto il Paese.