Pistoia: la Polizia Municipale passa all’elettrico

A Pistoia le autorità della Polizia Municipale sono passate ai veicoli elettrici per il pattugliamento stradale. Fanno uso di moto a batteria.

0
75

A Pistoia le autorità della Polizia Municipale sono passate ai veicoli elettrici per il pattugliamento stradale. Fanno uso di moto a batteria. Si tratta di un primo approccio alla rivoluzione EVC che conta sulle parole chiave più gettonate per la mobilità eco sostenibile, ossia: potenza, agilità e silenziosità. Ecco le ultime novità.

 

Pistoia passa all’elettrico, Polizia adotta moto elettriche

Anche tra le Forze dell’Ordine si sta passando per il trend dei veicoli elettrici. Con l’arrivo di quattro Zero Motorcycles DSR nella flotta della Polizia Municipale si scrive un nuovo capitolo. Si è puntato sull’efficienza dell’azienda americana, l’unica al momento in grado di fornire una moto elettrica allo stesso tempo agile e potente.

Nessun cambio ma un sistema automatico di variazione del motore che consente al conducente di mantenere vigile l’attenzione per tutto il tempo. Il modello scelto è di tipo dual sport, in grado di dare il meglio sia su strada che su sterrato, una condizione utile nel territorio di Pistoia. Il motore reagisce bene anche per l’accesso ai parchi in cui il rumore diventa una componente discriminante della quiete pubblica. Usabile anche in luoghi chiusi grazie all’assenza di gas di scarico.

La Zero DSR raggiunge una autonomia di 250 km in ambito urbano, o 200 km in extraurbano, grazie alla batteria da 11.4 kWh. Il motore è un modulo da 52 kW e spinge il mezzo ad una velocità massima di ben 160 km/h, con una coppia di 146 Nm.

Ovviamente i prodotti saranno muniti di luci blu e sirene con apposta personalizzazione da parte della  Bertazzoni Veicoli Speciali, un’azienda di Collecchio (Parma) specializzata in questo tipo di modifiche.