Pagati per usare la bici: 25 centesimi al chilometro, ecco dove

Sapevi che esistono zone in cui puoi essere pagato se utilizzi la bici? Scopriamo subito insieme dove ha preso piede questa nuova ed interessante iniziativa.

0
51

Sapevi che esistono zone in cui puoi essere pagato se utilizzi la bici? Scopriamo subito insieme dove ha preso piede questa nuova ed interessante iniziativa.

 

Se vai in bici vieni pagato, poco ma vieni pagato

A Gussago ha preso strada la nuova iniziativa che incentiva la mobilità sostenibile. Dichiarata come “IO VIAGGIO IN BICI!” si configura come un ambizioso progetto che promuove l’uso dei mezzi privati non inquinanti. Un piano che ben si coniuga con il nuovo bonus mobilità che incentiva in maniera mirata l’uso delle bici tradizionali ed elettriche.

Beneficiano di questa iniziativa studenti e lavoratori della città a patto che il requisito dell’età non sia inferiore ai 16 anni. Dovranno usare la biciclette nei percorsi casa-lavoro-casa, casa-scuola/università-casa o casa-nodo di interscambio modale con treno o bus. Il bonus è di 25 centesimi per ogni chilometro fino ad un massimo di 50 Euro al mese. L’obbligo è quello di raggiungere almeno 15 euro in tre mesi. Tutto andrà avanti fino ad esaurimento fondi (pari ad 8.000 Euro per il 2020). Saliranno a 21.000 euro nel 2021. I percorsi saranno monitorati tramite l’applicazione Wecity.

Paolo Ferri, CEO di Wecity spiega:

“Per determinare l’incentivo massimo mensile e, di conseguenza, l’incentivo totale maturato nell’intero arco temporale del progetto, prenderemo innanzitutto come itinerario ‘fisso’ il percorso indicato dall’utente che verrà moltiplicato per il numero di spostamenti corretti effettuati in un mese, per un massimo di 4 giornalieri tra andata e ritorno. In secondo luogo, effettueremo il monitoraggio e la contabilizzazione dei percorsi su base bimestrale. L’incentivo sarà quindi erogato bimestralmente al richiedente una volta raggiunto l’importo minimo di almeno €50 attraverso bonifico sul conto corrente/IBAN indicato dall’utente in fase di registrazione sulla app.”

Ci si candida via app e si riceve conferma di idoneità. In caso positivo il cittadino usa l’app per registrare gli spostamenti dopo aver dichiarato di disporre di una bici dotate delle caratteristiche conformi alle normative del Codice della Strada.