NewMotion e l’obiettivo di semplificare la ricarica per veicoli elettrici

NewMotion ha un obiettivo fondamentale per il futuro: semplificare la ricarica dei veicoli elettrici che ormai sono in netta espansione

0
134

Nonostante il mercato delle automobili durante il 2021 sia in netto declino, sembra crescere la stima delle vendite delle auto elettriche. Infatti i numeri sono in netta crescita, in contrapposizione netta con quello che è il mercato generale. Per sostenere però la diffusione a macchia d’olio dei veicoli dotati di batteria sarà necessario mettere a posto alcune situazioni che riguardano la ricarica.

Alcuni dettagli importanti sono emersi dall’ultima intervista che la testata HDMotori.it ha condotto con Jean-Baptiste Guntzberger, Regional Manager for Southern Europe di NewMotion. L’azienda, principale artefice di punti di ricarica, starebbe sperimentando alcune soluzioni per il futuro.

 

NewMotion vuole rendere molto più semplice la ricarica di un veicolo elettrico

Jean-Baptiste Guntzberger sostiene che l’accesso alla ricarica dal posto di lavoro e da casa sia ad oggi fondamentale;

Poiché l’accesso all’infrastruttura di ricarica è un fattore chiave per una più ampia adozione dei veicoli elettrici – riduce l’ansia da autonomia – è particolarmente importante investire anche nell’accesso alla ricarica nelle case e sul posto di lavoro.”

Ci sono inoltre quattro aree sulle quali NewMotion sta lavorando al fine di garantire un passaggio ai punti di ricarica:

La transizione verso la mobilità elettrica è un cambiamento importante, che non è mai avvenuto prima, e i consumatori e le imprese hanno giustamente e comprensibilmente bisogno di informazioni e garanzie.

Tutto dovrà essere fatto valutando costi e accessibilità delle varie infrastrutture, lavorando anche sulla fiducia degli utenti:

Una volta che un cliente – che si tratti di una persona o di un’azienda – ha deciso di affrontare il cambiamento, ci sono alcuni elementi che possono bloccare questa decisione. I costi totali per guidare e possedere una elettrica sono nuovi per i conducenti e le imprese. Dobbiamo aiutarli ad affrontare questo problema, confrontandoli con i costi dei veicoli tradizionali. Inoltre, i clienti si preoccupano dell’accessibilità dell’infrastruttura.

Per affrontare questo problema è necessario investire in reti di ricarica accessibili sia in contesti urbani e sia autostradali, ma è necessaria anche l’interoperabilità per ottimizzare tale investimento e offrire rapidamente la disponibilità della rete. Poi ci sono i prezzi. I clienti sono abituati a pensare al prezzo al litro e il kWh è un concetto nuovo che i clienti devono comprendere e familiarizzare.”