Monopattini elettrici: incidenti in aumento, si aspetta una normativa inflessibile

I monopattini elettrici possono diventare molto pericolosi. Serve una normative rigida dopo gli ultimi gravi indicenti in strada.

0
177

I monopattini elettrici possono diventare molto pericolosi. Serve una normativa rigida dopo gli ultimi gravi indicenti in strada. L’uso delle due ruote elettriche deve essere regolamentato in maniera differente per evitare pericoli e sinistri stradali. Ecco come si intende procedere e come stanno le cose.

 

Monopattini elettrici pericolosi: rischio incidenti gravi, servono nuove regole

I monopattini a trazione elettrica sono stati più volte oggetto di discussione. Sono mezzi comodi da usare come trasporto alternativo e a zero emissioni per le strade delle nostre città. Nonostante la loro versatilità c’è bisogno di alcune regole.

In Francia, a Bordeaux, l’ultimo episodio parla di un ragazzo di 25 anni vittima del suo monopattino.  Il giovane si trovava alla guida del suo mezzo quando è stato investito da un’auto durante la notte. Finito in ospedale, non ce l’ha fatta mentre il ragazzo di 18  anni alla guida dell’auto si trova ancora in ospedale.

Nel corso degli ultimi mesi c’è stato un aumento di incidenti in Francia. In Italia, invece, ha appena avuto inizio la sperimentazione delle regole. Il Decreto firmato dal Ministro Toninelli il 7 giugno è stato pubblicato a metà luglio in Gazzetta Ufficiale ed è entrato in vigore a partire dal 27 luglio. La fase di sperimentazione ha offerto la possibilità di  transitare per le strade delle città italiane. Una vera e propria novità.

Milano, solo due giorni dopo l’inizio del periodo di prova, sono partite le multe per l’uso improprio dei mezzi sui marciapiedi. La velocità nella città NON può essere superiore a 6 km/h ed è consentita anche su percorsi e piste ciclabili e ciclopedonali e nelle Zone 30, il limite in questo caso è di 20 km/h e la circolazione è possibile solo dopo l’apposizione della segnaletica. Chi non rispetta le regole imposte deve pagare una sanzione di 26.99 euro, 18.20 euro se paga entro 5 giorni.