Monopattini elettrici: a breve casco e assicurazione potrebbero essere d’obbligo

Secondo quanto riportato le regole per l'utilizzo dei monopattini elettrici potrebbero presto essere inasprite, ecco in che modo

0
45

A quanto pare i monopattini elettrici in Italia potranno ben presto essere obbligati ad avere un’assicurazione ma anche un conducente con casco. Proprio un’assicurazione potrebbe diventare obbligatoria e con i monopattini che potranno circolare liberamente nei centri abitati e fuori dalle strade urbane con limite di velocità di 50 km/h oltre che sulle strade extraurbane se è presente una pista ciclabile.

I mezzi elettrici in questione non potranno andare a più di 25 km/h in strade a più di 6 km/h nelle aree pedonali.sarà vietata la circolazione in caso dell’assenza delle luci di un regolatore della velocità e di un sistema di frenata che sia idoneo. Le sanzioni potrebbero andare da 100 a 400 €.

I monopattini elettrici sprovvisti o mancanti di luce anteriore bianca o gialla fissa e posteriormente di catadiottri rossi e di luce rossa fissa, utili alla segnalazione visiva, nonché di regolatore di velocità e di idoneo sistema frenante, non possono essere utilizzati sulle strade di cui al comma 1. Chiunque circola con un monopattino elettrico in violazione delle disposizioni del presente comma è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 100 a euro 400.

Sarà molto probabilmente da obbligo poi il casco per i maggiorenni, ma anche un giubbotto o bretelle retro riflettenti. La multa potrebbe andare da 83 a 332 € per i trasgressori. Sarà inoltre previsto il fermo amministrativo del monopattino. Tornando all’assicurazione, coloro che ne saranno sprovvisti, qualora fosse adottata la nuova norma, potranno ricevere una multa da 500 a 1.500 €. Per quanto riguarda i minori, i mono pattini potevano essere guidati dai 14 anni in su ma con la patente di categoria AM.

I conducenti di monopattini elettrici che guidino dopo aver assunto bevande alcoliche e sotto l’influenza di queste sono puniti con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 168 ad euro 678, qualora sia stato accertato un valore corrispondente ad un tasso alcolemico compreso tra 0 e 0,5 grammi per litro (g/l). Nel caso in cui i conducenti, nelle condizioni di cui al periodo precedente, provochino un incidente, le sanzioni di cui al medesimo periodo sono raddoppiate. Alla sanzione pecuniaria amministrativa prevista dal comma 2 consegue il fermo amministrativo del veicolo per sessanta giorni ai sensi dell’articolo 214 del citato codice della strada. I conducenti di monopattini elettrici che guidino dopo aver assunto sostanze stupefacenti o psicotrope sono puniti con l’ammenda da euro 1.500 ad euro 6.000 e l’arresto da sei mesi ad un anno. Alla sanzione pecuniaria amministrativa prevista dal comma 2 consegue il fermo amministrativo del veicolo per sessanta giorni ai sensi dell’articolo 214 del citato codice della strada. I conducenti di monopattini elettrici, in caso di incidente, hanno l’obbligo di fermarsi e di prestare l’assistenza occorrente a coloro che, eventualmente, abbiano subìto danno. In caso di incidente a persone, cose e animali ricollegabili al comportamento del conducente del monopattino elettrico, si applicano, per quanto compatibili, le disposizioni di cui all’articolo 189 del citato codice della strada e le relative sanzioni amministrative.

Ecco cosa sarà vietato:

  • trasportare un passeggero;
  • trasportare un carico;
  • spingere o trainare un carico o un veicolo;
  • farsi trainare o rimorchiare da un veicolo;
  • guidare il mezzo utilizzando contestualmente il telefono cellulare o qualsiasi altro mezzo di comunicazione;
  • guidare il mezzo utilizzando contestualmente cuffie o dispositivi di ricezione o lettori audio;
  • condurre il mezzo con un andamento irregolare e pericoloso in relazione al contesto di circolazione e di effettuare manovre brusche ed acrobazie.