MINI guarda alla mobilità nel futuro con il concept Vision Urbanaut

La MINI Vision Urbanaut è solo un concept ma il suo debutto è previsto proprio per domani 1 luglio in quel di monaco, ecco tutti i dettagli

0
143

MINI sta pensando al futuro della mobilità e vuole rendere tutti partecipi del suo nuovo progetto che comprende Vision Urbanaut, modello che domani 1 luglio sarà mostrato a tutti durante la conferenza DLD Summer di Monaco.

Si tratterà di un’auto elettrica della quale non sono stati preferiti molti dettagli, né sul powertrain né sulla batteria.

In MINI pensiamo sia nostra responsabilità preservare e sviluppare le caratteristiche uniche del nostro marchio nei prossimi anni e in quelli a venire. Con gli occhi rivolti al futuro, attraverso la MINI Vision Urbanaut, abbiamo sviluppato un’idea di come sia possibile portare le caratteristiche di MINI, come in questo caso, con il focus sul “Clever Use of Space”, nel futuro della mobilità e interpretarle in un modo tipicamente MINI“.

Risulta quindi chiaro grazie alle parole del capo di MINI Bernd Korber che diversi elementi che saranno presenti in questa vettura potranno far parte anche dei prossimi modelli della casa.

A destare particolare stupore è proprio il design del veicolo, partendo proprio dall’abitacolo che potrà essere sfruttato vista la sua abitabilità.anche da ferma infatti concederà agli acquirenti un buon tasso di relax ma anche un luogo perfetto per lavorare o intrattenersi. La flessibilità è racchiusa in tre momenti detti MINI Moments “Chill“, “Wanderlust” e “Vibe“.

Mentre la seduta posteriore (Cosy Corner) invita a sedersi e a sdraiarsi in varie posizioni, il Loop retroilluminato sopra di essa assume l’aspetto di un baldacchino verde foresta che può anche essere oscurato. Al mix si aggiungono musica e suoni d’atmosfera ispirati alla natura. Nella zona centrale, lo strumento circolare si ripiega per diventare una lampada da tavolo, eliminando i display o gli interruttori che potrebbero ricordare al passeggero l’ambiente automobilistico circostante.”

Per quanto riguarda il “Wanderlust Moment“, si tratta dell’unico attimo in cui l’auto viene guidata di persona o grazie alle funzioni di guida autonoma:

L’abitacolo diventa il luogo ideale per guidare o per essere guidati, e permette ai passeggeri di riscoprire il romanticismo del viaggio. Quando si vuole guidare, basta il tocco di un dito sul logo MINI per far apparire il volante e i pedali. E anche l’interfaccia utente sullo strumento centrale circolare adatta le sue immagini; oltre alle animazioni, sullo strumento vengono visualizzate informazioni di viaggio aggiuntive per coloro che si trovano a bordo – come le attrazioni per i visitatori e l’orario di arrivo.”

Alla fine ecco il “Vibe Moment“, dedicato alla vivibilità insieme a parenti, amici o chiunque altro:

Aprendo la porta laterale e ripiegando il parabrezza si crea una realtà accogliente che offusca i confini tra esterno e interno. Lo strumento circolare centrale diventa un centro di controllo media. Equalizzatori che si muovono a ritmo di musica vengono proiettati sottoforma di animazioni sulle superfici della parte anteriore e posteriore, delle ruote e del Loop sopra la seduta dei sedili posteriori, creando una piacevole atmosfera da club.”