Mercedes: l’accordo con CATL garantirà la nascita di nuove batterie

Mercedes e CATL si trovano d'accordo sulla nuova impronta da conferire sul piano energetico alla struttura dei trasporti tramite automobile.

0
23

Mercedes e CATL si trovano d’accordo sulla nuova impronta da conferire sul piano energetico alla struttura dei trasporti tramite automobile. Dopo al coalizione con Tesla che esordirà al battery day di settembre tocca alla casa madre tedesca colmare uno dei principali colli di bottiglia della tecnologia ad alimentazione indipendente. Ecco le ultime novità.

 

Mercedes e CATL insieme e per le nuove batterie

Le nuove batterie Mercedes-CATL potrebbero esordire in concomitanza al lancio della EQS quale prova dell’impegno per lo sviluppo di nuove soluzioni tecniche nel comparto energetico delle auto. L’intesa prevede che l’azienda cinese fornisca accumulatori per la futura ammiraglia con possibile porting logico delle medesime verso altre soluzioni parallele del mercato legato al’azienda tedesca.

Il comunicato stampa mette in evidenza alcuni dettagli interessanti entro cui la compagnia cinese ribadisce ciò che aveva confermato in merito all’autonomia della EQS specificata in 700 Km per carica. Inoltre a caratterizzare il tutto ci sarà la presenza della tecnologia Cell-To-Pack (CTP) che garantisce una resa di 2 milioni di chilometri prima di passare all’ultima fase di degrado chimico delle celle.

Non è ancora chiaro se l’ammiraglia di Mercedes possa avere o meno il privilegio di contare su simili soluzioni ma la cosa sembra assumere senso. Chiaro che simili soluzioni faranno aumentare anche il costo dell’auto in vista del coming-out delle operazioni di manutenzione ordinaria delle batterie generalmente circoscritte ad un arco di tempo decennale.

Fatto sta che CATL sta diventando uno dei maggiori fornitori di batterie innovative nel mondo e non solo limitatamente al mercato locale. Forse siamo in procinto di parlare di vera rivoluzione dei trasporti.