Maxwell X-57: ecco il primo aereo elettrico in uso alla NASA

Maxwell X-57 è il primo aereo elettrico in uso da parte della NASA. Presentato per la prima volta al pubblico debutta dopo i prmi test.

0
72

Maxwell X-57 è il primo aereo elettrico in uso da parte della NASA. Presentato per la prima volta al pubblico debutta dopo i primi test svoltisi sui motori dall’agenzia spaziale statunitense. Aveva dato atto del buon esito della propulsione elettrica per la versione Mod II per dimostrazioni avvenute 160 km a nord di Los Angeles. Adesso è finalmente realtà. Scopriamolo in anteprima.

 

Maxwell X-57: test conclusi per il primo aereo elettrico della NASA, primo volto entro fine 2020

Il velivolo ancora in fase di sviluppo impiegherà un anno di tempo prima di sorvolare i cieli. Come spiegato da Brent Cobleigh, project manager presso il Flight Research Center californiano, l’obiettivo è quello di predisporre un piano di volo entro dicembre 2020.

La versione finale, etichettata come Mod IV, subirà delle modifiche per una rivisitazione che proporrà ali più strette e leggere che saranno sostenute da quattordici motori elettrici, di cui dodici saranno eliche “di sollevamento” predisposte lungo il bordo anteriore delle ali entrando in funzione in fase di decollo ed atterraggio. I due motori restanti, invece, saranno quelli principali e troveranno alloggio sulla punta delle ali.

Tutto viene mosso da batteria agli ioni accuratamente progettate per assicurare compattezza e parti fisse semplici da mantenere e facili da sostituire. Richiederanno meno energia e meno ingombro rispetto ad altre soluzioni parallele e motori a combustione interna. Insieme al prototipo arriva anche il simulatore dedicato che aiuterà ingegneri e piloti ad abituarsi al nuovo velivolo silenzioso.

Verrà impiegato per voli a corto raggio con l’obiettivo prossimo di garantire maggiore autonomia e velocità di ricarica incrementate. La NASA ha comunicato che si impegnerà a diramare tutte le info al pubblico in relazione ai sistemi di propulsione impiegati. Questo è solo l’ultimo di una serie di velivoli sperimentali che vedremo in futuro. Ci aspettiamo grandi cose. Seguiteci per scoprire le novità.