Love30: per la settimana mondiale della sicurezza, il limite di 30 km/h salva la vita

La campagna Love30 ha l'obiettivo di estendere il limite di velocità massimo nei centri abitati a 30 km/h in tutto il mondo, ecco i dettagli

0
41

Spingendo sul classico limite di velocità a 30 km/h, la nuova campagna #Love30 permetterà a tutti di ricevere una ulteriore sensibilizzazione in merito alla sicurezza stradale. Dal 17 al 22 maggio è infatti partita ufficialmente la settimana mondiale della sicurezza stradale, iniziativa voluta dalle Nazioni Unite.

L’obiettivo della campagna è quello di rivolgersi ai responsabili politici con l’unico obiettivo che sarebbe quello di abbassare il limite di velocità massimo a 30 km/h almeno nei centri dove vivono persone. Si spingerà dunque per far diventare questo limite unico in tutto il mondo. Ad accogliere l’iniziativa anche UNASCA (Unione Italiana Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica).

“Le strade a bassa velocità salvano vite e sono il cuore di ogni comunità”.

Queste le dichiarazioni del Presidente Antonio Datri:

Abbracciamo l’iniziativa di proporre l’abbassamento dei limiti di velocità nei centri abitati nelle aree residenziali od ovunque ci sia un’interazione regolamentata e non con altre tipologie di utenti. Da anni proponiamo una formazione consapevole che passi attraverso uno stile di guida responsabile, e non focalizzata al mero conseguimento della patente di guida. La Matrice Formativa a cui stiamo lavorando da diverso tempo, che uscirà nei prossimi mesi, è il sigillo del nostro impegno per ottenere gli impegni fissati dalle Nazioni Unite e dall’Unione Europea”.