Lombardia: incentivi per 30 milioni di euro dedicati alle auto non inquinanti

La regione Lombardia dopo una nuova giunta ha deciso di stanziare 30 milioni di euro di incentivi al fine di rinnovare il parco circolante

0
80

Se ne stava discutendo davvero molto negli ultimi giorni e a quanto pare la regione Lombardia avrebbe deciso di agire. Secondo quanto riportato ufficialmente, la Giunta ha approvato l’ultima delibera che permetterà la destinazione di 30 milioni di euro a fondo perduto al fine di attivare un processo di sostituzione dei veicoli inquinanti.questi saranno rimpiazzati da quelli a bassa emissione o a zero emissioni.

Si tratta dunque di una modifica e di un’integrazione in merito al bando già visto, con alcuni contributi che saranno riservati a quelli che avevano presentato già domanda. Si tratta di 12 milioni, mentre i restanti 18 saranno concessi alle persone che porteranno a termine l’acquisto di un’auto presso i concessionari abilitati.

Queste le parole espresse dal presidente Attilio Fontana:

La Regione sta incrementando le iniziative in modo multidisciplinare per combattere l’inquinamento con metodicità, un impegno che va in ogni direzione. Per farlo occorre anche essere innovativi: per questo puntiamo sulla ricerca nei centri specializzati e nelle università”. 

Sarà pertanto attiva dal 17 al 28 giugno una finestra riservata a tutti coloro che non sono riusciti ad usufruire dei precedenti incentivi. Dal 30 giugno invece sarà la volta per tutte le altre persone in possesso dei requisiti suddetti.

Fa eco l’assessore regionale all’Ambiente, Raffaele Cattaneo:

Regione Lombardia conferma la concretezza della propria linea politica basata sugli incentivi, anziché di quella dei divieti e delle multe cara ad altre amministrazioni, e sulla valorizzazione dei comportamenti virtuosi dei cittadini. Questa è solo una delle linee di azione sulla qualità dell’aria che stiamo portando avanti”.