LeasysGO!: il car sharing con la 500 elettrica, ecco i prezzi

LeasysGO propone una nuova offerta di noleggio a Roma, basando tutto sulla nuove 500 elettriche: ecco tutti i dettagli in merito

0
24

LeasysGO! arriva ufficialmente a Roma. Il car sharing della nota azienda sbarca dunque nella terza città italiana dopo Torino e Milano, con una flotta di oltre 300 auto. Si tratterà di 500 elettriche in grande quantità, tutte gestite senza vincoli di parcheggio. Quest’ultimo sarà infatti gratuito e non per forza in prossimità delle colonnine. Il cliente non dovrà dunque provvedere alla ricarica che verrà gestita dal team di LeasysGO!

Questi i costi previsti come raccontato da Motor1.com:

Pacchetto/Utilizzo Costo 
Abbonamento per l’attivazione annuale (obbligatorio) 9,99 euro su Amazon (solo per giugno 2021, poi 19,99 euro)
Abbonamento mensile (obbligatorio) 19,99 euro
Due ore di sharing al mese Compreso nell’abbonamento mensile
Costo (superate le due ore mensili) 0,29 euro/minuto in pay-per-use
Costo massimo giornaliero 43,50 euro per la giornata intera

 

Il lancio nella Capitale italiana è stato commentato così da Giacomo Carelli, CEO di FCA Bank e presidente di Leasys:

Siamo fieri dell’arrivo di LeasysGO! a Roma, è un momento culminante della fase di espansione in Italia del nostro progetto di rivoluzione della mobilità sostenibile. Ringraziamo il Comune di Roma della collaborazione. Siamo certi che la sharing mobility contribuirà in maniera determinante alla diffusione di una cultura della mobilità a emissioni zero e rispettosa dell’ambiente“.

Parola poi alla sindaca di Roma, Virginia Raggi:

La nostra città si conferma un importante polo di attrazione per gli operatori della sharing mobility che, grazie all’investimento di Leasys, diventa sempre più elettrica e sostenibile. È un altro passo avanti nel processo di transizione green che abbiamo avviato nella Capitale, all’insegna dell’innovazione tecnologica. Roma aumenta la flotta di mezzi elettrici a disposizione dei cittadini. In questo modo apriamo il mercato a nuove imprese per creare sviluppo nei territori e incentiviamo politiche sostenibili“.