Lamborghini Countach a Villa d’Este: la LP 500 torna in grande stile

La Lamborghini Countach LP500 tornerà ufficialmente al concorso d'eleganza di Villa d'Este, dove tutti potranno ammirare un simbolo di ormai diversi decenni

0
37

Era ormai un po’ di tempo che Lamborghini stava pubblicando alcuni indizi che avevano fatto pensare in maniera molto chiara alla Lamborghini Countach LP500. Ora però è ufficiale: al prossimo Concorso d’Eleganza di Villa d’Este, l’auto tornerà.

Il lavoro è stato molto minuzioso e soprattutto lungo, dal momento che per la ricostruzione dell’auto sono state impiegate circa 25.000 ore di lavoro. Tale realizzazione è stata dunque creata non per volere di Lamborghini ma di un collezionista molto importante. La richiesta della ricostruzione dell’auto è stata inoltrata nel 2017. Ricordiamo che l’auto fu mostrata nel 1971 a Ginevra per poi essere sacrificata nei Crash test nel 1974. Da quel momento è totalmente scomparsa.

I lavori sono cominciati dal telaio scatolato a struttura mista, completamente diverso da quello tubolare delle Countach che sarebbero arrivate dopo. Oltre a ridisegnarlo fisicamente, il Polo Storico ha dovuto decidere con quale sistema di lavoro costruirlo, per rispettare le metodologie di produzione dell’epoca. Stessa procedura per la carrozzeria, per la cui analisi e definizione sono stati impiegati svariati strumenti tecnologici moderni. Arrivati alla fase di battitura della lamiera, la tecnologia ha lasciato il posto al sistema tradizionale italiano, con il battilastra, la sua arte ed i suoi utensili. Un processo analogo è stato seguito anche per gli interni, che includono la strumentazione diagnostica luminosa, così come mostrata sul prototipo del 1971. Per tutti i componenti meccanici si è attinto, come era stato fatto all’epoca, a pezzi di ricambio originali Lamborghini o a componenti dell’epoca restaurati o, in mancanza, alla completa ricostruzione.”