Italia: una rete di vertiporti per i Taxi Volanti, raggiunto l’accordo

I taxi volanti avranno spazio in un futuro più o meno lontano, soprattutto grazie agli accordi sottoscritti ultimamente per la rete di vertiporti

0
109

Da diverso tempo si sta lavorando molto in merito alla proposta di nuovi velivoli elettrici che vadano a migliorare la mobilità a corto raggio. Proprio per questo si pensa sempre di più ai taxi volanti, progetto al quale le case automobilistiche sono molto interessate.

Tutti i progetti che stanno andando avanti necessitano però di strutture che siano in grado di fungere da aeroporti. Si tratta dei cosiddetti vertiporti, i quali risultano oggi un’idea molto più fattibile grazie all’accordo stipulato tra SEA Milan Airports e Skysports. Le due aziende collaboreranno per gestire un network di Vertiporti direttamente in Italia a partire da Milano.

Saranno questi dei piccoli approdi dedicati ai veicoli elettrici, i quali saranno facilitati nel decollo e nell’atterraggio. Il piano prevedrebbe un’inaugurazione nel 2026, in occasione delle Olimpiadi invernali di Milano e Cortina.

Collaborare con Skyports, leader nella progettazione, costruzione e gestione di vertiporti, accelererà la capacità di SEA di implementare una rete di vertiporti, a partire dalla grande Milano, sostenendone quindi la fase di avvio e sviluppando questa tipologia promettente e sostenibile di mobilità.

Seguono le parole di Duncan Walker, CEO di Skysports:

Milano è un centro fondamentale delle attività per il nord Italia che ne fa un mercato attrattivo per le applicazioni di mobilità aerea. La nostra previsione è di realizzare diversi vertiporti in Italia nei prossimi anni, in tempo per le Olimpiadi Invernali del 2026.