IONITY: dopo l’accordo con Hyundai potrebbero arrivare tariffe agevolate

IONITY e Hyundai entrano in parteneriato per una joint venture che rischia di offrire tariffe di ricarica assai agevolate ai clienti.

0
19

IONITY e Hyundai entrano in parteneriato per una joint venture che rischia di offrire tariffe di ricarica assai agevolate ai clienti. L’annuncio era stato dato già a Settembre 2019 ma arriva solo in questi giorni la notizia di una joint venture che incentiva l’uso delle auto elettriche con un ampliamento sostanziale dell’ecosistema di ricarica. Ecco le ultime novità.

 

Hyundai con Ionity per una viabilità più green

Il leader dei sistemi di ricarica elettrici ad alta potenza per auto partecipa con Hyundai per l’espansione del network di ricarica High Power che promuove in maniera assai più incisiva l’uso dei mezzi alimentati a batteria.

La rete di ricarica europea CSS utilizza fonti di energia green rinnovabili al 100% esprimendo il massimo potenziale di comparto per un’associazione che al suo interno già ingloba realtà come BMW, Daimler, Ford e Volkswagen. Adesso tocca anche a Hyundai che tramite il suo dirigente Thomas Schemera ha così commentato l’unione strategica:

Con l’investimento in IONITY, siamo ora parte di uno dei network di infrastruttura di ricarica più completi in Europa. In Hyundai ci impegniamo nella fornitura di soluzioni a tutto tondo per rendere più semplice che mai alle persone il passaggio alla mobilità ecosostenibile”.

Il costruttore coreano aveva annunciato l’intesa già lo scorso settembre 2019 ma concretizza solo ora l’accordo insieme alla controllata Kia Motors. Molto probabile che i clienti del gruppo con auto elettrica possano ricevere importanti sconti in merito al tariffario per le ricariche elettriche in modalità rapida nel contesto del mercato UE.