Immatricolazioni auto: a sorpresa il diesel è in fase di ripresa

Il mercato dell'auto elettrica ha cercato di screditare e soppiantare il diesel in ogni modo possibile. Ma i dati delle nuove immatricolazioni dicono ben altro.

0
50
prezzi benzina diesel GPL aggiornati

Il mercato dell’auto elettrica ha cercato di screditare e soppiantare il diesel in ogni modo possibile. Ma i dati delle nuove immatricolazioni dicono ben altro. La demonizzazione del gasolio, a quanto pare, non è servita a bandire il mercato tedesco che conta ora su una crescita complessiva dell’8,6%. Nel complesso l’Europa conosce numeri di vendita veramente alti nel mercato delle auto con propulsore diesel. Siamo a  1.214.989 nuove auto vendute. Ottimo risultato. Scopriamo perché.

 

Perché il diesel continua a battere l’elettrico dopo i dati sulle vendite di Ottobre 2019?

Il risultato conseguito nel mese precedente è in parte dovuto alla vicenda dell’entrata in vigore del nuovo sistema di omologazione WLTP che nel 2018 aveva determinato in agosto una forte crescita delle immatricolazioni di vetture non in regola con la nuova normativa.

Stando al rapporto diffuso dal Centro Studi Promotor, il dato di ottobre 2019, come quello di settembre (+14,4%), risolleva le sorti di un’annata automobilistica che nella prima metà dell’anno sembrava debole. Il report del primo semestre si è chiuso con un -3.1%.

Nel consuntivo degli ultimi dieci mesi il calo si è portato ad appena 0,7% e sembrano esservi le condizioni per chiudere il 2019 in pareggio o crescita modesta rispetto all’anno precedente. La quota di immatricolazioni potrebbe salire a 15.600.000, un livello al di sotto del 2,4% rispetto al massimo registrato nel 2007.

Arrivano quindi segnali più che positivi soprattutto da Germania e Francia rispettivamente in crescita del 12,7% e del 6,7%. Bene anche la Spagna che chiude ottobre al 6.3%.