Idrogeno: lo scavatore JCB supera il test dei 12 mesi in una cava inglese

Il motore a idrogeno è destinato a soppiantare le propulsione di tipo ibrido ed elettrico sia nel comparto edilizio ed aziendale tanto quanto nella sfera dei veicoli privati.

0
86

Il motore a idrogeno è destinato a soppiantare le propulsione di tipo ibrido ed elettrico sia nel comparto edilizio ed aziendale tanto quanto nella sfera dei veicoli privati da indirizzare ai singoli cittadini. Mentre proseguono i test su treni a idrogeno in Germania si apprende di un nuovo traguardo raggiunto da uno scavatore JBC dopo un periodo di test della durata di 12 mesi svoltosi nei pressi di una cava inglese.

 

scavatore JBC a idrogeno: risposta più che positiva dopo i test

La multinazionale inglese JCB, attiva principalmente nel settore edile e delle macchine agricole, ha presentato un escavatore alimentato dall’idrogeno chiamato 200X. Il risultato di una serie di implementazioni ed ingegnerizzazioni che ha garantito un risultato più che gradito dai tecnici. Usato per oltre 12 mesi ha superato brillantemente ogni test di durata e funzionalità rendendosi ora protagonista di un nuovo video che ne mostra le dinamiche.

L’azienda ha svelato quelli che sono alcuni dettagli inerenti il suo funzionamento dicendo che:

La potenza dell’escavatore viene generata facendo reagire l’idrogeno con l’ossigeno in una cella a combustibile, per creare l’energia necessaria per far funzionare i motori elettrici. L’unica emissione dallo scarico è l’acqua”.

Le emissioni, quindi, sono andate ad azzerarsi con la generazione di innocuo vapore acqueo. Si entra nel campo dei veicoli industriale ad emissioni zero che fungono da apripista per una nuova consapevolezza del futuro con motori eco sostenibili in più comparti di appartenenza.