Honda implementa nelle sue nuove auto il filtro anti-COVID

Honda avrebbe ideato un vero e proprio filtro per abbattere il coronavirus nelle sue nuove auto, ecco tutto nel dettaglio

0
141
Honda implementa nelle sue nuove auto il filtro anti-COVID

Non ci poteva essere soluzione migliore in un momento del genere: Honda ha presentato ufficialmente un filtro per l’aria con particolare funzione a protezione del guidatore. Il nuovo filtro riuscirà infatti a proteggere da vari germi, allergeni e virus.

A restare fuori dall’automobile dunque sarà anche il COVID. Tale filtro sarà adattabile a tutte le nuove auto dell’azienda e potrà essere montato all’interno delle concessionarie ufficiali. Sarà così possibile sostituire il normale filtro antipolline con questa nuova unità.

La collaborazione di Honda avviene con Freudenberg, arrivando dunque a ridurre sensibilmente la probabilità di contagio. L’efficacia avviene grazie al particolare design multistrato, il quale è in grado di filtrare e catturare i gas ambientali nocivi. Ci sono due strati in microfibra che catturano la maggior parte degli aerosol, tra cui anche polveri e pollini. Il testo strato poi è realizzato ai carboni attivi e va ad assorbire le varie particelle e gas acidi che sono portatori di inquinamento. Esiste infine un quarto strato realizzato con membrana biofunzionale, la quale sarà rivestita da una sostanza ricavata dall’estratto di frutta. In questo modo sarà dunque impossibile che gli aerosol virali vadano a liberarsi nell’abitacolo.

 

Honda: il nuovo filtro anti Covid: le parole del Presidente di Honda Access Europe, Eiichi Hino

Ora che tutti noi siamo consapevoli dell’impatto sull’umanità di germi e virus, non ultimo quello da SARS-COV-2, ci aspettiamo un rapido aumento della domanda di soluzioni di protezione e sicurezza anche a bordo delle vetture. Questo filtro dell’aria è uno straordinario esempio della capacità di Honda di collaborare in modo rapido e produttivo con i suoi fornitori e offrire un prodotto di grande qualità capace di migliorare la salute e la sicurezza di guidatore e passeggeri.”