Honda e Red Bull ancora per un anno insieme: saranno poi ceduti i diritti F1

0
29

Honda proseguirà ancora per un anno la collaborazione con Red Bull Racing, il tutto per poi cedere ufficialmente i propri diritti Formula 1 alla fine del campionato. Non figurerà più sulle auto di Red Bull e Alpha Tauri il marchio giapponese, ma allo stesso tempo non sarà interrotto il legame.

Queste le parole di Koji Watanabe, responsabile del brand Honda:

“Sono lieto di aver raggiunto un accordo con il Gruppo Red Bull che avrà tutti i diritti sulla proprietà intellettuale delle nostre power unit in F1. Honda può ancora contribuire al successo nelle corse automobilistiche. Ora stiamo lavorando per rafforzare la struttura di HRC, in modo che possa garantire che i nostri fan possano continuare a godere del ruolo di Honda in tutti i tipi di sport motoristici”.

Ecco anche le parole di Christian Horner, capo di Red Bull Powertrains e team principal:

“La collaborazione di Red Bull con Honda ha avuto un enorme successo e mentre il nostro rapporto in Formula 1 sta cambiando, nessuno di noi desidera che ci sia la fine della storia”.

“Siamo felici che il nostro progetto possa essere fortemente supportato da Honda nel 2022, tecnicamente e operativamente, e ciò contribuirà a garantire che la transizione di Red Bull da semplice produttore di telai a Costruttori di motori sia senza soluzione di continuità”.

“Altrettanto entusiasmante è la notizia che la nostra collaborazione con Honda si estenderà a una serie di altre attività motoristiche, dallo crescita dei piloti ad altre discipline da corsa e persino al più ampio mondo sportivo. Un tratto del viaggio della Honda in Formula 1 sta volgendo al termine, ma insieme stiamo intraprendendo un nuovo e affascinante percorso”.