GLS prevede ora una nuova soluzione per i resi internazionali

GLS prevede una nuova soluzione tecnica per la gestione dei resi internazionali sulle proprie spedizioni. Ecco le ultime novità comunicate dalla società.

0
38

GLS prevede una nuova soluzione tecnica per la gestione dei resi internazionali sulle proprie spedizioni. Ecco le ultime novità comunicate dalla società.

 

GLS cambia la policy sui resi internazionali in alcuni Paesi

Grazie alla nuova soluzione per i resi internazionali, la compagnia semplifica il processo di reso transfrontaliero per gli shop online di qualsiasi dimensione e per i loro clienti. A tale scopo si offre maggiore flessibilità, configurabilità e personalizzazione. La soluzione, come già specificato, è disponibile solo in alcuni Paesi in cui opera il Gruppo.

Con tassi di reso dal 10 fino talvolta al 70%, l’obiettivo è quello di offrire agli e-commerce e ai loro clienti soluzioni di reso snelle ed efficaci sul piano internazionale. I piccoli e-commerce fino ad oggi astenutesi alla politica dei resi saranno avvantaggiati da un sistema più pratico e semplice.

Saadi Al-Soudani, Group International MD di GLS, afferma:

“Una soluzione efficace per i resi è un importante fattore di successo per lo sviluppo dell’e-commerce in molti settori.

Con il nuovo portale resi di GLS, siamo orgogliosi di offrire ai nostri clienti che lavorano in export non solo una spedizione veloce e affidabile in tutta Europa, ma anche una soluzione facile da integrare per la gestione dei resi”.

Il processo di reso può essere effettuato anche interamente sul sito web del negozio online, poiché il portale si interfaccia con il sistema GLS tramite le cosiddette “chiavi API”. Allo stato attuale la gestione semplificata dei resi è disponibile in Austria, Belgio, Danimarca, Germania, Ungheria, Irlanda, Lussemburgo, Paesi Bassi e Polonia. Altri paesi come il Regno Unito e la Spagna sono in fase di integrazione.