GLS: entro il 2020 ci saranno 10 milioni di euro in investimenti per il Sud

GLS investe nel Mezzogiorno d'Italia dopo un brillante 2019 all'insegna della positività commerciale sul piano dei numeri registrati dal corriere.

0
81

GLS investe nel Mezzogiorno d’Italia dopo un brillante 2019 all’insegna della positività commerciale sul piano dei numeri registrati dal corriere. Il gruppo ha conosciuto incrementi del 7% a livello globale e del 10% in Italia, con un picco del 20% nel Sud. In questo nuovo anno punta ad investire tra i 10 e i 12 milioni di euro a Napoli. Lo ha annunciato nel corso di un recente evento organizzato nella città partenopea.

 

GLS: grossi investimenti al Sud Italia, ecco il piano

Per il mese di agosto 2020 l’apertura della nuova sede è prevista in via Ferrante Imparato, per una area di circa 8.000 mq e 1.500 mq di uffici. Gli investimenti complessivi per l’Italia saranno di 20 milioni di euro,metà dei quali al Sud. Questo quanto emerso nel corso dell’evento di Natale nazionale di Gls, organizzato nella città di Napoli dove opera Temi Spa, franchisee di Napoli guidato da Francesco Tavassi.

La partecipata di Gls Holding BV, di proprietà delle Poste Inglesi – Royal Mail – rappresenta uno dei maggiori protagonisti nel panorama della logistica dei corrieri espresso in Italia ed in tutta Europa.

Nel corso dell’ultima Expo non si è fatta mancare occasione di mettere in chiaro anche il nuovo mezzo mobile attrezzato per fiere e/o in caso di default di una struttura Gls locale. Una sorta di ufficio portatile completo di tutto per soddisfare le esigenze dei clienti. Un veicolo per le lunghe percorrenze, composto da una motrice alimentata da Gas Naturale Liquefatto, quindi ecologico, ed allestito proprio come un ufficio di dimensioni 16,5 x 2,5 x 4 metri di altezza.