GLS: assolto l’autista del TIR accusato della morte di Abd El Salam durante la protesta

Il conducente del TIR GLS accusato di aver provocato la morte di Abd El Salam è stato assolto a seguito degli accertamenti da parte degli inquirenti.

0
82

Il conducente del TIR GLS accusato di aver provocato la morte di Abd El Salam è stato assolto a seguito degli accertamenti da parte degli inquirenti. Ricorderete sicuramente l’avvenimento svoltosi nella serata del 14 settembre del 2016 durante un picchetto davanti all’azienda Gls di via Riva a Piacenza. Nell’occasione l’operaio egiziano di 53 anni è stato travolto dal camionista che dopo la sentenza è stato svincolato dalle accuse. Ecco i dettagli.

 

Assolto il conducente GLS che nel 2016 investì ed uccise l’operaio egiziano nel corso delle protesta di Via Riva

Il Tribunale ha decretato non colpevole l’imputato dopo un equo processo che nella mattina dell’8 Luglio lo ha rimosso da tutti i titoli di accusa. Inizialmente stabilita la misura di 8 mesi di reclusione questa è andata a decadere sotto l’azione dei legali rappresentanti che hanno sempre richiesto l’assoluzione per i fatti contestati al dipendente del gruppo di spedizioni piacentino. Il PM Emilio Pisante si è visto rigettare le richieste per l’accusa di omicidio colposo.

Un caso che all’epoca dei fatti aveva scatenato non poche polemiche e proteste a giorni dall’incidente. Il tragico evento, verificatosi nel corso di una manifestazione cui avevano preso parte migliaia di persone, ha avuto finalmente un epilogo. Il caso è stato archiviato.