General Motors al lavoro per le auto dedicate alle missioni lunari

In collaborazione con Lockheed Martin, General Motors elaborerà il nuovo rover che prenderà parte alle missioni lunari statunitensi

0
21

La voglia dei principali colossi mondiali di sbarcare di nuovo sulla Luna sta portando a tante operazioni in usuali anche per il mondo delle automobili. Basti pensare infatti che solo tre anni fa Tesla ha deciso di lanciare in orbita la sua Roadster, con altre cose che invece stanno progettando alcune novità che avranno l’obiettivo di partecipare alle prossime missioni lunari. Tra queste c’è General Motors, azienda che hai intenzione di lavorare al prossimo Rover lunare insieme a Lockheed Martin.

In realtà non sarebbe la prima volta dal momento che General Motors collaborò alla realizzazione del veicolo che accompagnò l’equipaggio dell’Apollo 15 sulla luna nel 1971. Lockheed Martin è dal suo canto un’azienda specializzata nel produrre velivoli e aerei sia civili che militari, oltre che partner di vecchia data della NASA.

L’esperienza di queste due aziende convergerà in un’unica forza al fine di creare il nuovo Lunar Terrain Vehicle (LTV). L’obiettivo sarà quello di basarsi sulla guida autonoma per semplificare molto di più le operazioni che verranno condotte sul celebre satellite.

Queste le parole a proposito di Alan Wexler, vice presidente di General Motors:

GM ha fatto la storia applicando la sua tecnologia ed ingegneria al Rover Lunare dell’Apollo 15. Grazie alla collaborazione con Lockheed Martin e alla loro esperienza nel campo dell’esplorazione spaziale, riusciremo a dare un adeguato supporto agli astronauti americani che presto torneranno sulla Luna“.