Formula 1: svelata la nuova monoposto nella galleria del vento

La nuova monoposto del 2021 è stata svelata da alcuni scatti. Apparirà nel prossimo campionato di Formula 1 con proposte decisamente incredibili.

0
51

La nuova monoposto del 2021 è stata svelata da alcuni scatti. Apparirà nel prossimo campionato di Formula 1 con proposte decisamente incredibili. Rendering ed immagini in anteprima lasciano spazio a qualcosa di veramente concreto. Vetture radicalmente diverse da quanto prospettato e da quanto attualmente disponibile per il mercato delle corse su circuito. I comunicati stampa insieme ai nuovi video non fanno altro che confermare le prossime contendenti al titolo mondiale.

 

Formula 1: rivelata la nuova monoposto nei primi scatti della galleria del vento

Per la monoposto F1 2021 è tempo di nuovi test. Si conducono nella cosiddetta galleria del vento di Sauber, dove si è appena entrati nella terza fase delle prove sperimentali svolti dalla sezione di esperti alle dipendenza della FIA. Realizzate con l’utilizzo del modello della fluidodinamica computazionale (CFD), le simulazioni sono state condotte con un modello in scala 1 a 2. Un sistema più compatto ma allo stesso tempo più dettagliato rispetto al modello 60% utilizzato nella fase precedente. Un primo sguardo è disponibile attraverso il video (aggiornamento: rimosso).Nonostante la sua rimozione dal canale Youtube, abbiamo scoperto alcuni dettagli tecnici come le ruote da 18 pollici (parzialmente carenate all’anteriore) anziché 13 pollici in relazione al modello reale. Arriva una conferma ufficiale anche per gli elementi delle pance laterali rimodellate nel peso ed all’ala posteriore. Si evolve completamente, invece, l’ala frontale che subisce una generale semplificazione. Anche il muso e la parte inferiore cambiano rispetto al disegno precedente. Una vettura spettacolare che si potrà apprezzare nella prossima competizione del massimo campionato automobilistico. Grazie al nuovo design si stima che la vettura che segue perderà solamente tra il 5 e il 10% del carico aerodinamico rispetto al 50% attuale.