Formula 1: Seidl crede che la guida di Ricciardo non sia adatta alla McLaren

Andreas Seidl ha dichiarato che lo stile di guida del pilota australiano di Formula 1 non è compatibile con la McLaren

0
30

Molti spunti sono stati presi dalla gara di Monte Carlo, la quale ha visto i piloti darsi battaglia sul tracciato cittadino. A quanto pare ci sarebbe un pilota che avrebbe sofferto più degli altri durante l’intero weekend tra prove e gara, con il compagno di squadra Norris che l’avrebbe anche doppiato.

Sì, si tratta di Ricciardo, pilota australiano che a quanto pare non riesce a prendere dimestichezza con la sua McLaren. La scuderia inglese sta facendo qualsiasi cosa per mettere in condizione il pilota di guidare alla grande, ma secondo quanto dichiarato da Andrea Seidl, il suo stile di guida non sarebbe ancora compatibile con la MCL35M.

Credo che con lui abbiamo fatto degli importanti passi in avanti dall’inizio stagione ad ora, ma per estrarre il massimo dalla nostra vettura serve uno stile di guida speciale che non è naturale per Daniel. Per questo motivo non riesce ad essere efficace”.

Al momento stiamo semplicemente lavorando insieme come una squadra: manteniamo la calma, analizziamo i dati e continuiamo ad imparare”.

E’ lui che deve adattarsi alla vettura, ma è consapevole che il potenziale c’è e lui sa che insieme possiamo estrarlo. Allo stesso tempo, però, dobbiamo tutti remare dalla stessa parte e come team dobbiamo aiutarlo per fare in modo che possa trovare quel feeling che gli consenta di andare veloce“.

Queste le parole di Ricciardo dopo il GP:

Forse mi devo ancora abituare alla monoposto, ma sono sicuro che il team controllerà tutto. Ovviamente quando ci si trova così lontani tutto diventa più difficile“.