Formula 1, Sainz convinto che la Ferrari avrebbe potuto lottare per la vittoria a Budapest

Dopo aver pensato praticamente il contrario prima di cominciare le qualifiche, Carlos Sainz si rammarica visti i risvolti venuti fuori in pista

0
82

Carlos Sainz a Sky Sport F1 ha dichiarato tutto il suo rammarico per aver visto sfuggire per poco il suo secondo podio stagionale.

“Mi sono mancate le gomme alla fine con Hamilton. Ho spinto molto all’inizio dello stint con le Hard, negli ultimi 10 giri ho salvato tanta benzina e Ricciardo non ci ha dato una mano all’ultima curva con quel bloccaggio. Mancavano comunque 6-7 giri, penso che Lewis ce l’avrebbe fatta comunque” 

Infine Sainz tira le somme in merito alla sua prima parte di stagione con la Ferrari. “E’ stato un inizio di stagione in cui sono stato molto veloce, mi sono trovato bene con questa squadra. Non abbiamo ancora fatto dei weekend completi e puliti. Ieri per esempio ho sbagliato in qualifica, oggi è mancato solo un dettaglio per provare a vincere. Sono sicuro che lavorando tanto potremo tornare più competitivi“. 

Queste invece le parole di Leclerc:

Era una bella partita di bowling, fatta una domenica prima delle vacanze. Non so bene come è andato il contatto, Stroll era dietro 5-6 posizioni. Sono frustrato, avevamo possibilità di fare bene ed è andata male“.

Il pilota Ferrari ammette che anche lui in passato è stato protagonista di qualche errore, ma crede che oggi quello di Lance Stroll sia meritevole di una grossa penalità per la prossima gara. “Anche io ho esagerato a volte nelle prime curve, però non è realistico guadagnare così tante posizioni al via. Al momento sono frustrato. I commissari faranno il loro lavoro, ma è ovvio quanto accaduto oggi”.